In Economia, Libertarismo, Varie

Spettabile Facco, vi seguo da un paio di mesi, vi ho scoperto casualmente (cercando alla voce oroin Internet), e ho notato che i vostri consigli sull’investire in oro hanno dato risultati positivi. La questione mi ha incuriosito dopo aver visto spuntare come funghi quelle attività di “compro oro” che fanno capolino ovunque. Guardando al grafico che avete sulla homepage, non c’è molto da dubitare. A questo punto, vorrei chiederle qualche consiglio su come si fa a comprare oro, dato che mi stanno scadendo dei buoni che avevo comprato 3 anni fa. Bisogna andare in una banca? Bisogna chiedere a voi?

Attendo una sua cordiale risposta.

Emanuele F.

Spettabile Emanuele, qui di seguito le posto una breve guida all’acquisto che pubblicammo non molto tempo fa grazie alla collaborazione del sito rischiocalcolato.it. Buona lettura.

L’oro fisico, in poche parole, è:

1 – NON REGISTRATO (e di difficile registrazione): Sarebbe molto difficile che uno Stato qualsiasi, per qualsiasi ragione, riesca ad applicare un’aliquota o un sequestro del mio oro.

2 – PICCOLO E TRASPORTABILE: In un pacchetto di sigarette stanno comodamente dentro una decina di once di oro (anche di più volendo), ovvero circa 10.000 euro di oggi.

3 – RICONOSCIUTO E LIQUIDABILE a prezzi equivalenti in tutto il mondo.

4 – NON INFLAZIONABILE DA NESSUNA BANCA CENTRALE: l’oro non si stampa, si estrae dalle miniere e la produzione mondiale ha raggiunto certamente il suo picco 10 anni fa.

5 – ESENTASSE: l’acquisto e la vendita di oro sotto forma di lingotti o monete in Italia non è soggetto a IVA (diciamolo piano però…)

Fatto questo doveroso e rapido elenco che merita comunque una lunga trattazione a parte (che farò…) ecco come investo in oro fisico:

Ogni mese compro 2 sterline di oro, febbraio 2011 è stato il sedicesimo consecutivo.

Vi rimando a wikipedia per le caratteristiche morfologiche e la storia di questa stupenda moneta, tecnicamente si chiamerebbe Sovrana, in Italia è meglio conosciuta come Sterlina d’Oro e che da ora in poi chiamerò semplicemente Sterlina.

I motivi della scelta sono essenzialmente tre:

1 – Quotazione certa e Spread fra prezzi di acquisto e di vendita

In Italia, ogni giorno, lo specialista Cofinvest pubblica on-line e sul Sole 24 ore i prezzi di acquisto e vendita della sterlina (insieme con quello di altre monete). La sterlina offre già a livello ufficiale un differenziale che a seconda dei giorni va dal 5% al l10% fra prezzo di acquisto e di vendita che chi tratta oro dovrebbe applicare (in ogni caso la Cofinvest di Milano applica quei prezzi, ne ho avuto personalmente conferma). Nella pratica non è difficile vendere su ebay la propria sterlina anche con spread più contenuti di quelli ufficiali che incorporano il margine di chi tratta oro fisico da investimento.

2 – Riconoscibilità e Liquidabilità Nazionale e Internazionale

Potreste avere difficoltà a vendere il vostro oro fisico a prezzi “fair” usando lingotti o monete da investimento meno diffuse. La sterlina è riconosciuta e accettata a prezzi “onesti” ovunque nel mondo (non solo in Italia e non è un dettaglio).

3 – Il Taglio

Cominciai a comprare Sterline sotto i 200€ al pezzo; oggi le compro a 240/250€ una pezzatura che mi permette di potere suddividere in maniera soddisfacente il mio “monte oro” quando e se volessi disinvestirne una parte.

Domanda importante: dove tengo le mie sterline?

Io le tengo in una cassetta di sicurezza in una banca della mia città, ritengo di avere il tutto il tempo necessario, in caso di avvisaglie di tempesta di potervi accedere prima dello Stato. Soldi, Azioni, Obbligazioni o altri pezzi di carta (o bit) sui conti correnti, come ci insegnano recenti esperienze passate sono facilmente e immediatamente aggredibili per decreto, in una prima fase di grave crisi posso immaginare una patrimoniale sui conti correnti, Bot, Azioni ecc.. ma fatico ad immaginare l’apertura coatta di tutte le cassette di sicurezza d’Italia.

Una cassetta di sicurezza costa in media circa 50€ all’anno comprese le spese dell’eventuale conto corrente di appoggio. (non ti danno la cassetta se non apri un conto).

Da chi compro le mie sterline?

Ho due “spacciatori” di sterline (lo ammetto per me l’oro fisico è diventato quasi una droga), sono entrambi negozi regolarmente iscritti nell’elenco degli Operatori professionali in oro tenuti dalla Banca d’Italia entrambi i negozianti sono su piazza da oltre venti anni. (mi fido più della loro onestà che di quella del mio banchiere!)

A chi venderò le mie steline di oro?

Vendere il proprio oro al prezzo giusto (ovvero quello indicato sul Sole 24 ore da Cofinvest) è solo un po’ più difficile che acquistarlo al prezzo di mercato. Normalmente chi vende sterline di oro è disposto a comprarle con un forte e ingiustificato sconto sulle stesse. NON ACCETTATE MAI PROPOSTE DI PREZZO INFERIORI A QUELLE PUBBLICATE sul Sole 24 ore.

Intanto, potete rivolgervi alla stessa Cofinvest che vi applicherà il prezzo giusto, ma cercando nella vostra città, con un attimo di pazienza dovreste trovare vicino a voi un rivenditore SERIO disposto ad applicare gli stessi prezzi. Io, qui dove vivo, l’ho trovato.

Eccovi svelato come impiego una parte (sempre più rilevante) del mio patrimonio e dei miei guadagni, spero possa esservi utile come spunto di riflessione.

Infine, se si trovasse dalle parti dell’Austria, faccia pure un salto in una delle loro banche; munito di documento d’identità, potrà comprare monete o lingottini.

Articoli recenti
Mostrati 19 commenti
  • Francesco
    Rispondi

    Salve ma non sono riuscito a capire dove le compra esattamente qui in Italia? Ha qualche suo operatore di fiducia da segnalarci?

    Poi volevo chiederle se esistono altri depositi/cassette di sicurezza affidabili al bosto delle banche?

    Grazie

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      IN ITALIA HO UN AMICO ORAFO, MA NON VENDE PER TUTTI. UNA CASSETTA IN BANCA E’ LA SOLUZIONE PIU’ OVVIA SE NON SI HANNO NASCONDIGLI PROPRI

    • Mauro
      Rispondi

      Le sterline d’oro (come i dollari oro, i rand sudafricani oro, i marenghi, ecc.) sono monete a tutti gli effetti – quindi si possono comperare presso qualunque cambiavaluta (anche dopo l’introduzione dell’Euro ne sono rimasti alcuni, e ce n’è in ogni grande città). Per lo stesso motivo, le monete oro non sono acquistabili con carta di credito o assegni, ma solo in contanti o Bancomat (altrimenti si configurerebbe per il venditore come “prestito di denaro” – e quindi esercizio illegale della professione bancaria).
      Purtroppo non posso permettermi lingotti….

      • leonardofaccoeditore
        Rispondi

        Grazie Mauro!!! Purtroppo nemmeno io posso permettermi lingotti.

  • mauro
    Rispondi

    Osservo che le “sovrane” cominciano a scarseggiare e si trovano a poco meno di 300 euro cadauna…L’articolo citato è di qualche tempo fà….

  • Mauro
    Rispondi

    Io però vorrei avere un sito facile facile, per ignoranti di finanza, in cui poter seguire l’andamento del valore delle mie poche monete giorno per giorno. Non l’indice di Francoforte o Tokyo, ma quanto si prevede che possa pagarle e a quanto venderle sotto casa mia…. Suggerimenti? Grazie!

    • Brillat-Savarin
      Rispondi

      Chi compra ora lo accumula nel tempo per darsi una profondità temporale (in quanto l’oro conserva valore nel tempo): ERGO è sempre tempo di accumulare. Ora ancor di più. Se però tu hai fiducia nella onostà e capacità di politici e banchieri del globo terraqueo, allora non comprare oro.

  • paolo
    Rispondi

    Ma conviene acquistare oro “ora” ?

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      certamente!

  • paolo
    Rispondi

    ..ed essendo la sua quotazione schizzata alle stelle, acquistando ora non c’è pericolo che scenda nuovamente ?
    Chiedo venia ma mi mancano i fondamentali…

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      ritocchi al ribasso potrebbero esserci, ma la tendenza a mio avviso è a salire. E la crescita di oggi – nonostante l’intervento massiccio della BCE – è emblematico.

  • Francesco
    Rispondi

    Grazie per la risposta.
    Volevo chiederle cosa ne pensa di quei siti dove è possibile acquistare oro fisico insieme alla loro cassetta di sicurezza direttamente a Londra o in Svizzera?

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Sinceramente non saprei dirle, chiederò informazioni dato che non ne ho mai fatto uso

    • _Salvatore
      Rispondi

      Io preferisco sempre distinguere chi mi vende il pollo da chi mi vende la pentola…

      Se ho ben capito tu compri oro fisico… ma lo lasci in mono a chi te lo vende. DEVI avere MOLTA fiducia! Non è detto che non se la meritino, ma io preferisco dare fiducia a chi guardo negli occhi… e a portata di mano.

      Ma l’oro… te lo fanno toccare? No? Ma allora, che oro FISICO compri?

      • Brillat-Savarin
        Rispondi

        concordo

  • larry
    Rispondi

    La risposta alle domande di Francesco e’ su Corriere.it di oggi:
    http://is.gd/bDW3yi

  • _Salvatore
    Rispondi

    Alcuni amici…
    La settimana scorsa (e l’oro era a 1635):
    “Ma cosa vuoi darci a bere: tra poco il prezzo calerà! Non è il momento di comprare oro!”
    Questa settimana l’oro è partito già 1685… e ora è a 1765.

    Radio24 – intorno le ore 13,00 ca: “corsa all’oro, nessuno si fida più del dollaro e dell’euro”

    Ha ha ha! Hannno fatto intervenire anche Bartezzaghi (quello della settimana enigmistica) contro coloro che “danno retta ai vicini di ombrellone che suggeriscono di vendere tutto e comprar oro”. Ascoltatela dal sito se ve la siete persa

  • Roberto Porcù
    Rispondi

    A me la televisione non piace, così a pelo, diciamo che non la apprezzo. Dove pranziamo, mia moglie ne ha voluta una ed io l’ho piazzata, alle mie spalle, da non essere obbligato a vederla. Però mi tocca sentirla. Non so se sia possibile vedere in internet il telegiornale serale di Canale 5 di oggi 9 agosto. Bello ed educativo, appunto, da girargli le spalle. Non so chi fosse, ma dicevano dell’oro, del prezzo arrivato ai massimi livelli, e che per comprarlo in lingottini ci si deve rivolgere ad una banca la quale deve fare le pratiche previste dalla legislazione fiscale, altrimenti si possono comprare titoli in oro, senza spostarlo dai forzieri dove si trova. Di altri modi non ho sentito, … però, avendo letto i consigli soprastanti, la disinformazione ho ben avvertita la disinformazione e mi sono sentito spicologicamente molto meglio. Grazie
    In merito alla disinformazione, ho nella mia libreria un bel libro di Dario Fertilio per capirla, ma sentire stasera dell’oro, è stato spassoso, da pernacchiare il giornalista.

  • cardinale gardel
    Rispondi

    Lassate perde’! Se potete passare da Prato, ve lo racconto io il sistema vero… A voce però!

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca