In Economia, Esteri

DI LEONARDO FACCO

Leggendo “La Tragedia dell’Euro” di Philipp Bagus, libro che consiglio vivamente, l’autore palesa con chiarezza l’intenzione che hanno a cuore i pianificatori della politica: centralizzare sempre più la moneta, ergo il potere, ed arrivare ad una soluzione finale in cui circolerebbe ufficialmente una moneta unica mondiale. In vero, questo progetto non lo scopriamo oggi, considerato che l’idea di un governo unico mondiale è stato sponsorizzato financo dal duo Pannella-Bonino, sulle ali di non si capisce bene quale pace mondiale di Kantiana memoria.

Oggi, considerata la deprimente situazione economica in cui si trova mezzo mondo – e preso atto che sia il dollaro che l’euro stanno scricchiolando – appendiamo che “l’ Onu propone di riformare il sistema monetario vigente, la cui egemonia è ostentata dal dollaro. Così, in un dossier presentato durante la Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e Sviluppo (UNCTAD), l’organismo multilaterale per eccellenza riconosce che il sistema monetario non funziona correttamente e, di fatto, è stato il grande responsabile dell’attuale crisi finanziaria”.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite, fors’anche per le pressioni arrivate dall’est (Russia e Cina), afferma che il ruolo del dollaro come moneta di riserva mondiale deve essere riconsiderato. Da qui, la proposta di dar vita ad una nuova Bretton Woods, “che dovrebbe essere negoziata tra i principali governi, per stabilire un nuovo sistema monetario che sostituisca quello attuale”.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Si legge nel rapporto rilanciato da “Libertad digital”: “Sostituire il dollaro con una moneta artificiale potrebbe risolvere alcuni dei problemi riguardanti i grandi deficit che alcuni paesi presentano e aiuterebbe la stabilità”. Così, almeno, secondo Detlef Kotte, uno degli autori del dossier. In aggiunta ecco la proposta: “Si ha anche bisogno di un nuovo sistema di scambi. I paesi devono mantenere qualche tipo di scambio (monetario) reale(aggiustato all’inflazione) e stabile”.

Personalmente, ho sempre pensato – visto il modo in cui è stata imposta la moneta unica europea – che per mantenere in vita un sistema che si fonda sul debito eterno e sulla moneta fiat, fosse necessario, da parte di chi detiene il potere, centralizzare sempre di più le scelte di tipo economico ed anche politico.

Che il rapporto dell’Onu evidenzi la voglia di affrettare la messa a punto di questo diabolico meccanismo non v’è dubbio. Che nella realtà possa avverarsi, qualche dubbio lo nutro.

Recent Posts
Showing 6 comments
  • Jefferson Spirit
    Rispondi

    …e la domanda che io mi faccio e’: cosa succedera’ al nostro beneamato oro nella ipotesi di un futuro accordo internazionale che preveda una divisa (anche virtuale) di scambio unica per tutto il pianeta?

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Visto quanto è andato avanti l’Euro, e l’accelerazione della massa debitoria degli Stati, ho il sospetto che detenere oro sia ancora più saggio che prima.
      Perché il sistema, se parlano di fare la moneta unica mondiale, vuol dire che è esattamente all’ammazzacaffè.
      Ovvero, il cameriere sta per portare il conto.
      Spostano quindi l’assicella un bel po’ più in alto.
      Ma, sempre che ci riescano, arriveranno anche lì a sputtanare tutto in fretta.
      Comunque le elite simil-occidentali non rinunceranno facilmente alla loro macchinetta per fottere le masse.
      Facciamoci sentire.
      Ci vediamo ad Arzignano (VI).

  • zenzero
    Rispondi

    Quanto sono criminali.

  • Maciknight
    Rispondi

    Ovviamente ci provano perché sanno che sta per precipitare la situazione a livello mondiale divenendo ingovernabile, ma è come se il comandante del Titanic in prossimità dell’impatto con l’iceberg invocasse un grosso phone per sciorere il ghiaccio … troppo tardi e la richiesta è alquanto difficoltosa da realizzare

  • Raffaele
    Rispondi

    Con Paypal, anche se online, possiamo già fare compravendite con moneta unica.

  • marzio
    Rispondi

    se cio’ accadesse davvero, sarebbe l’inizio della fine della liberta’ individuale di tutti noi,
    un progetto folle sta utilizzando una crisi creata per legittimare una schiavitu’ e una
    repressione che come unico risultato portera’ a un fallimento globalizzato

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search