In Anti & Politica, Economia

DI MATTEO CORSINI

“Monti ha esposto ieri al Senato il programma della Confindustria, della Merkel e della BCE. Ecco un chiaro esempio di coerenza: un governo espressione dei poteri forti che propone un programma dei poteri forti, che consiste nell’estremizzazione delle politiche neoliberiste che ci hanno portato alla crisi. Già pronto a rimettere l’ICI sulla prima casa, nemmeno citato il problema delle rendite finanziarie. Con linguaggio felpato tipico dei banchieri, il nuovo premier ha annunciato che proseguirà sulla strada delle misure già varate da Berlusconi: non c’è nessun cambio di indirizzo politico. C’è un cambio di stile, di toni, ma non di contenuti politici: con questo programma la crisi si aggraverà.” (P. Ferrero)

Se non ne si conoscesse la storia personale, leggendo dichiarazioni del genere si potrebbe supporre che Paolo Ferrero faccia lo stesso mestiere di Maurizio Crozza, magari senza averne lo stesso successo.

Invece fa il segretario di Rifondazione comunista. Qualcuno potrebbe sostenere che ciò non prova che Ferrero e Crozza non facciano lo stesso mestiere. Non saprei come dargli torto.

Non voglio qui entrare nel merito delle proposte programmatiche di Mario Monti, né stabilire se le stesse rappresentino o meno un cambio di indirizzo politico rispetto al governo Berlusconi. Ma su un punto credo che non esistano dubbi: non erano “neoliberiste” le politiche del governo Berlusconi, men che meno lo saranno quelle del governo Monti.

A meno che la reintroduzione dell’ICI sulla prima casa, citata da Ferrero come possibile (e a dire il vero molto probabile) provvedimento che presto verrà preso dal nuovo governo, non la si voglia considerare una misura “neoliberista”. Direi che servirebbe un notevole uso della “neolingua” di orwelliana memoria per affermare (senza voler intenzionalmente far ridere i propri interlocutori) una cosa del genere.

Quanto alle cosiddette rendite finanziarie, tra aumento dei bolli sui dossier titoli e incremento delle aliquote dal 12.5 al 20 per cento non mi pare che non sia stato fatto nulla nei mesi scorsi. Probabilmente per Ferrero si tratta di misure insufficienti, magari anch’esse “neoliberiste”, sempre per usare la sua “neolingua”.

Mi resta una curiosità: se quello è liberismo (o neoliberismo), tagliare la spesa pubblica e ridurre la pressione fiscale cosa sarebbe?

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=v-vgp0g42xI’]

Recommended Posts
Showing 5 comments
  • rik
    Rispondi

    il solito gioco delle tre carte,tanto che il risultato sara’ sempre lo stesso da sessantanni:l’aumento della rapina fiscale fatta da ricconi di stato certamente rappresentanti solo di se sessi o di poteri non identificabili con quello popolare.Nelle vesti di cosiddetti tecnici,non sono altro che killer demandatii dai politici a fare al loro posto,quel lavoro sporco del quale hanno paura per la perdita di consenso col chiaro tentativo di spacciare per bene della nazione cio’ che no e’altro che un alibi fasullo nel tentativo di ricostruirsi una nuova verginita’.Spero che il nostro movimento faccia da battistrada ad una reazione che produca una rivolta sociale ed un risvaglio delle coscienza,assopite da troppo tempo:io sono a disposizione..

  • Rob67
    Rispondi

    che il governo sia espressione o meno di poteri forti nulla a vedere con il fatto che e’ la liberta’ di ogni singolo individuo di esprimersi in merito.Piu’ che la fine della democrazia che non me ne puo’ fregar di meno ,siamo stati privati della LIBERTA’ individuale.Non mi sento piu’ in una nazione LIBERA.Io sono pronto a combattere.

  • Dexter
    Rispondi

    Il partito ukip di Farage, è un partito “libertarian” ?

  • Lorenzo
    Rispondi

    Probabilmente Ferrero vede l’ICI come una tassa sui poveri mentre le imposte sulle rendite finanziare come una tassa sui ricchi. Se ciò fosse vero allora Ferrero dimostra di non sapere cos’è in realtà il libero mercato: meno tasse per tutti, ricchi e poveri!
    Ferrero, un uomo che ha passato la vita a criticare qualcosa che non comprende: che tristezza..

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search