In Anti & Politica, Economia, Primo Piano

DI LEONARDO FACCO

Per Capodanno c’è poco da brindare. Considerato lo stato dell’arte, non c’è da stare allegri in vista del 2012.

L’opera inquisitoria nei confronti dell’evasione fiscale (il falso mantra della crisi) è inarrestabile. Si susseguono notizie da far accapponare la pelle a chiunque si senta parte della categoria dei “productivos” (non certo ai parassiti che vivono di tasse altrui), notizie che impongono un serio ragionamento su quanto l’inferno fiscale italiano sia diventato l’ultimo rifugio dei mascalzoni di Stato, i cosiddetti patrioti.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Su “Lettera43.it” di ieri si leggeva: “Il 31 dicembre 2011 potrebbe essere per gli evasori forse l’ultima occasione per brindare. Dal primo gennaio 2012, infatti, niente più segreto bancario. Da quel giorno, i nostri dati, conservati nei sotterranei romani della Sogei, la società che si occupa dei servizi informatici dello Stato, impacchettati in duemila server, dovrebbero a un tratto diventare trasparenti. Pronto a leggerli c’è un super poliziotto. Senza divisa e distintivo, ma con circuiti digitali che lavorano ininterrottamente. La chiave per rimpinguare le Casse dello Stato è stata affidata al super computer Serpico”.

Diabolico acronimo, che eufemisticamente sta a significare “Servizi per i contribuenti”. Servizi non graditi. I cervelloni elettronici che comporranno il sistema elaboreranno oltre 22.000 informazioni al secondo, vi denuderanno, faranno a pezzi la vostra privatezza: “Il suo compito è quello di leggerle, memorizzarle, e incrociarle (le informazioni, nda). Per scovare le tracce di quei 120 miliardi di euro che ogni 365 giorni gli evasori sottraggono allo Stato. Allora sì che il mostro spread smetterebbe di tormentare i sonni dell’italiano medio”. In poche righe, compaiono menzogne una dietro l’altra ovviamente, che fanno il gioco perverso di chi punta ad aumentare l’odio nei confronti di chi è convinto che evitare di farsi derubare del frutto del proprio lavoro onesto sia legittimo.

Sono i conti correnti il vero pallino di “Serpico” – travestito da Monti – e dei suoi mandanti, che mensilmente spediranno i vostri estratti conto all’Agenzia delle Entrate, per legge.

Da “la Repubblica”: “Un italiano su quattro dichiara zero attività finanziarie. Zero titoli di Stato. Zero obbligazioni. Zero libretti di risparmio. Ma anche zero depositi bancari. Uno zero tondo. Possibile? Possibile che quasi 15 milioni di persone, oltre cinque milioni di famiglie, non abbiano neanche un conto corrente? Secondo la Banca d’Italia, no. Non è possibile. Visto che il 90 per cento delle famiglie italiane ne possiede almeno uno. E vi custodisce quasi 500 miliardi di euro”. Ergo, giù coi controlli occhiuti e ingiustificati, fondati solo sulla presunzione di colpevolezza. Tanto, grazie a quel bandito di Tremonti e alla sua “fu-maggioranza”, oggi è stato introdotto il principio del “solve et repete”, il che significa che se per il satrapo sei un evasore, devi dimostrare tu che le cose stanno diversamente. In barba alla civiltà del diritto.

Dal primo gennaio prossimo, inoltre, continueranno ad esistere gli infami “studi di settore”, a cui si aggiungerà il “redditometro”, ennesimo strumento di tortura fiscale. Le tasse aumenteranno (son circa duemila) e la burocrazia inefficiente e costosa (una tassa occulta) peserà sempre come un macigno sulla vita di chi fa impresa e del cittadino. Non bastasse, il 31 dicembre, potrete festeggiare alla reintroduzione dell’IMU e a qualche nuovo balzello clandestino, che scoprirete solo il giorno in cui vi appresterete a pagarlo.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Il professor Giulio Sapelli, non certo un libertario, ha sentenziato: “Siamo in uno Stato di polizia fiscale”. Qualche giorno fa, lo ha capito financo il “liberale” Piero Ostellino.

la “cloaca maxima” è servita. Non credo ci sia alternativa alla fuga o alla rivolta fiscale, che se si farà sarà opera della società civile, non certo dei partiti dell’arco costituzionale, che campano e – quelli si – fanno i bagordi a spese nostre. Delinquenti!

 

Recent Posts
Showing 32 comments
  • mario cer
    Rispondi

    ladri!
    spero che qualcuno cominci a sollevare opposizione di costituzionalita dell’art 47 della costituzione italiana “sulla tutela del risparmio…” che qualcuno pagato lautamente dice difendere

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      lo faremo!!!!!!!!

  • Massimo74
    Rispondi

    “Tanto, grazie a quel bandito di Tremonti e alla sua “fu-maggioranza”, oggi non esiste più il principio del “solve et repete”.

    Ti correggo.Il principio del “solve et repete” (cioè prima paghi e poi contesti) è proprio quello che ha introdotto Tremonti e che obbliga il cittadino che vuole fare ricorso ad anticipare il 30% della somma richiesta.In ogni caso,una norma scandalosa ed illiberale.

    • Leonardo Facco
      Rispondi

      Giusto, refuso sistemato, m’ero dimenticato di cancellare la frase! GRAZIE

  • Caber
    Rispondi

    “Tanto, grazie a quel bandito di Tremonti e alla sua “fu-maggioranza”, oggi non esiste più il principio del “solve et repete”, il che significa che se per il satrapo sei un evasore, devi dimostrare tu che le cose stanno diversamente. ”

    Capisco la foga nello scrivere, ma è il contrario, quello descritto è il principio “solve et repete” (paga e chiedi indietro) :-)

    • Leonardo Facco
      Rispondi

      Giusto, refuso sistemato, m’ero dimenticato di cancellare la frase! GRAZIE

  • Onice
    Rispondi

    E il programma dei rothscild che il bravo allievo Monti sta portando in Italia.
    Primo tentativo diminuire il contante circolante.
    i pensionati non potevano ritirare la pensione in contanti se superava i 500 euro , vogliono il controllo, e lo fanno a piccoli passi
    Secondo passo il megacervellone può controllare i c/c degli Italiani e quindi tutto ciò che compri, trasferisci cioè una parte della tua vita e non c’entra niente con la lotta all’evasione.

    http://it.finance.yahoo.com/notizie/fisco-norma-grande-fratello-illegittima-094803100.html
    http://www.liberoquotidiano.it/news/892592/Maglie-ricetta-anti-evasione-Far-detrarre-tutte-le-spese.html

  • Borderline Keroro
    Rispondi

    Ecco, avevo notato anch’io la storiella del “solve et repete”.
    Ma il senso dell’articolo è abbastanza chiaro.
    Quando leggo certe cose tu non sai quanto m’incazzo.
    Ci sono hacker che rompono i coglioni a dx e sx di continuo, entrano nel sistema missilistico del Pentagono,
    scatizzolano tutti i dischi fissi del mondo, scaricano tutti i dati della Kroll, vuoi che non ce ne sia uno con la curiosità di scoprire se può incasinargli il Serpico?
    Io spero di sì. MI piacerebbe poi vedere che per sbaglio mandano l’IMU per l’abitazione di Montecarlo a chi dico io.

    • Leonardo Facco
      Rispondi

      Scrivendo e riscrivendo, a volte sfugge qualche taglio malfatto. Chiedo venia, ma ho già rimediato

    • Maciknight
      Rispondi

      Qualcuno di voi ne conosce di hacker cui rivolgersi? Ho bisogno che entri nel data bese dell’INPS per far risultare 42 anni di versamenti contributivi in modo da poter andare in pensione (minima) ad un’età in cui possa ancora godermela, altrimenti devo attendere ancora sei anni, grazie alla lacrimevole e commovente Fornero, per la quale vale ben la pena di compiere simili sacrifici … :-), ed attendere sei anni, in base alla longevità media famigliare, significa crepare poco dopo essere andato in pensione, per la gioia dell’INPS e dei parassiti di stato …

    • Citizen Kane
      Rispondi

      Seguo da tempo le attivita’ di alcuni gruppi hacker. La maggior parte di loro si batte contro la raccolta di dati personali, in quanto una volta che questi dati sono su qualche server, prima o poi verranno “rubati”.
      Appunto per dimostrarlo, di tanto in tanto pubblicano su pastebin o altri siti, lunghe liste di dati personali (specialmente di istituzioni che appoggiano questa raccolta di dati). E una volta che qualcosa finisce in rete non scompare mai piu’.
      I dati di Serpico faranno indubbiamente la stessa fine. Voglio proprio vedere cosa diranno quel giorno, quelli che ora sono tanti eccitati per il Grande Fratello, vedendo i fatti loro finire su internet.

  • Robespierro
    Rispondi

    Repubblica è un’inesauribile fonte di menzogne e propaganda: non è obbligatorio dichiarare i soldi che abbiamo in banca ne le operazioni finanziarie dato che sono già tassate alla fonte dalla banca, solo per alcune operazioni è obbligatorio dichiarare, da qui la balla propagandistica dell’un italiano su quattro… Questi criminali golpisti vogliono conoscere ed informatizzare tutti i soldi degl’italiani per poi confiscarceli con un semplice click

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Per cui, fuori dai piedi il prima possibile.
      Un bel conto estero (UE, che è legalissimo) e svuotare quello italiota.
      Nel mio piccolo sto facendo propaganda in tal senso, e ho già contattato un paio di banche anglosassoni per saperne di più.

      • Robespierro
        Rispondi

        Border, se apri un conto in UK o comunque all’estero lo devi dichiarare altrimenti è esportazione illegale di valuta, se da quel conto hai una rendita la devi dichiarare altrimenti è evasione fiscale, se fai del trading ti becchi la doppia imposizione fiscale, poi ci sono dei papiri da compilare per farti restituire i soldini che ti hanno doppiamente tassato, ma son tribulazioni. A questo aggiungi che le banche UK sono traballanti

  • massimoconleballepiene
    Rispondi

    faccio il tifo per gli hacker, anzi dovremmo indire un premio di riconoscenza a chi riuscirà a sbelinare il serpico

    • Leonardo Facco
      Rispondi

      IO ANCHE!!!!!!

      • Borderline Keroro
        Rispondi

        Anch’io sono tifoso, in questo caso della stessa squadra. Fossi capace magari, ma il massimo che potrei fare è un “cacker” sul server di Serpico.

  • Roberto
    Rispondi

    Vi anticipo una notizia succulenta: è in corso all’UE lo studio per rendere presto transnazionale l’applicazione dei provvedimenti sui reati fiscali.
    I lettori di questo sito hanno di sicuro idea di cosa significhi, per quelli che non lo sanno, beh, vuol dire semplicemente che se devi al fisco 10 euro, quei 10 euro di debito ti seguiranno in tutta l’UE cosicchè qualunque conto corrente, bene immobile e altro tipo di possedimento fuori dall’Italia potrà essere espropriato dal paese in cui si trova per essere ceduto al paese d’origine del debito.

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      E ci voleva! Finalmente una buona notizia.
      La prossima quale sarà?
      Obbligo di suicidio a 70 anni per chi non appartiene all’elite?
      Montezemolo presidente del consiglio?
      Guido Rossi Papa?
      Un calendario con Rosy Bindy nuda?

      • Roberto
        Rispondi

        Vedo che l’hai presa bene…

  • Maciknight
    Rispondi

    Tra l’altro questi parassiti con l’appellativo troppo lusinghiero di “tecnici”, con la riforma della pensione appena approvata, hanno praticamente alimentato uleriormente l’evasione. Quindi si contraddicono stranamente, come fossero dei tecnici che non sanno prevedere le ripercussioni delle loro scelte, molto strano. E’ ovvio che aumentando le aliquote, posticipando fino a sei anni l’età pensionabile, eliminando i 35 anni di contribuzione per l’anzianità, ecc., SECONDO VOI PER QUALE CAZZO DI MOTIVO SI DOVREBBERO ANCORA VERSARE I CONTRIBUTI ALL’INPS? se non sotto minaccia armata? In pratica un lavoratore autonomo dopo più di quarantanni di contributi previdenziali dovrebbe godersi la pensione minima qualche anno e poi crepare? Senza contare che la qualità della vita dopo i sessanta, soprattutto per i maschi è sempre peggiore, per malattie croniche e patologie multiple e progressivamente invalidanti … Parassiti di merda!
    ed infatti secondo me aumenterà l’evasione contributiva e quindi fiscale, nessuno più verserà all’INPS contributi volontari e quindi l’Ente avrà un notevole riduzione delle entrate …

  • andrea
    Rispondi

    purtroppo(o per fortuna?) i parassiti sono animali stupidi, pensano solo a succhiare più sangue possibile, ma non si rendono conto che così facendo possono condurre alla morte l’animale che li ospita. E la morte dell’animale è anche la loro morte!
    Questa temo che sia la sorte dell’Italia(e dell’europa), a meno che non succeda qualcosa di straordinario, la recessione continuerà fino a ridurre la nostra economia a livelli da terzo mondo. Ma alla fine diventeranno tutti miserabili morti di fame, anche gli attuali parassiti

  • Pedante
    Rispondi
  • Riccardo
    Rispondi

    Qui leggo solo lamentele. Bisogna agire. La distruzione dello Stato non può essere un fatto non violento. Ergo…fate vobis.

    • ronpaulsupporter
      Rispondi

      Sì bisognerà anche agire [che poi come slogan significa assai poco], ma la distruzione dello stato con la violenza sa solo di nichilismo obsoleto e controproducente, nulla di più….una pulsione pericolosa, con cui il mov lib nulla deve avere a che fare!

      • Riccardo
        Rispondi

        Non credo che il movimento libertario potrà ottenere gran che scrivendo qui sopra. Agire non significa necessariamente tagliare teste (anche se personalmente lo farei con grande soddisfazione), ma scendere in piazza e sensibilizzare la gente. Adesso è il momento. Ora che la maggior parte degli italiani ha difficoltà a sbarcare il lunario forse c’è qualcuno disposto a far funzionare quei pochi neuroni che gli sono rimasti. Ora o mai più. Tra poco, quando si accorgeranno che c’è ancora qualcuno che ragiona, faranno di tutto per zittirlo e per screditare il libertarismo. Di giornalisti con la lingua penzoloni pronti a battere sulla grancassa in cambio di lauti stipendi troppi ce ne saranno.

  • alessandro
    Rispondi

    auguri di cuore a tutti i libertari e che il 2012 porti il cancro a tutti i politici.

    • paolo lucchese
      Rispondi

      …no il cancro NOOO…..potrebbero sopravvivere….infarto fulminante? …si direi di si.

  • ronpaulsupporter
    Rispondi

    Son 2000 le tasse esistenti? Incredible but true, basta questo dato a farmi super-incazzare…abbiamo un disperato bisogno di un Ron Paul qui in questa “cloaca maxima”, altro che balle, we need a true r-evol-ution too…

    Hacker = clever playfulness

  • floriano
    Rispondi

    Buongiorno o buonasera dipende da che ora leggete questo messaggio, mi presento sono un Veneto della provincia di Rovigo, (qualcuno di voi Veneti dirà Rovigo? non me ne intrigo!), ok ci stà pure!
    da Rodigino depresso in quanto questa provincia la considero una valle di lacrime, Con 20110 disoccupati, l’ufficio della regione più assenteista del veneto, senza sviluppo o punti di riferimento per i giovani, servizi di ogni genere sanità in testa ridottI all’osso, MI SONO ROTTO I COGLIONI di tutto questo STROZZINAGGIO FISCALE, senza remore e valutazioni DI SORTA contro qualsiasi ceto sociale, disoccupati, pensionati ridotti alla fame, PADRONI DELLA PRIMA CASA CON MUTUO da pagare, CHE DOPO TANTI SACRIFICI, DOVRANNO PAGARE L’AFFITTO A QUESTO STATO, LADRO E SCHIFOSO PER MANTENERSI IL SUO LUSSO DI SPERPERARE, CON I SUOI STIPENDI E PRIVILEGI DA LADRI (non ancora toccati), CON I COMUNI CHE SARANNO COSTRETTI AD AUMENTARLA QUESTA LURIDA E INFAME TASSA detta IMU= INFAME MENDACE SOLO PER FARE CASSA, CHE NON SERVIRA’ A NIENTE PERCHE’ QUESTO PAESE, NON AVRA’ FUTURO NE CRESITA FINCHE’ CI SARANNO DEI DELINQUENTI A GOVERNARLO.
    DETTO QUESTO MI PIACEREBBE SAPERE IN QUANTI SIETE A PENSARLA DIVERSAMENTE.

    PERCHE’ SE COSI’ NON FOSSE CARI VENETI SERENISSIMI DOBBIAMO DIRE BASTA ITAGLIA E BASTA LADRI MALEDETTI, NOI VENETI CONOSCIUTI IN TUTTO IL MONDO PER LA NOSTRA CULTURA BASATA SUL LAVORO E IL SACRIFICIO ( NON ABBIAMO BISOGNO DI QUESTA MERDA) E CI SIAMO ROTTI IL CAZZO DI MANTENERE IN VITA UNA PATRIA MATRIGNA CHE CI SUCCHIA IL SANGUE GIORNO DOPO GIORNO CHE CI SOFFOCA E CI TOGLIE LA VOGLIA DI SORRIDERE, XE ORA DE TIRAR FORA I COIONI E DE FARSE SENTIRE, TIREMO SU LA TESTA PARCHE’ MI A SO’ STUFO DE FARE EL CAVALO BIANCO E TI’?

    W VENETO STATO LIBERO E INDIPENDENTE (www.venetostato.org)
    W San Marco

  • paolo lucchese
    Rispondi

    …il 31 dicembre 20,30 no TV…eviterete sputi al televisore.

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search