In Anti & Politica, Economia

DI FUNNYKING*

Eccola li, la puntata speciale di Report: “Aboliamo il Contante” (sottotitolo: la colpa è degli evasori fiscali)

Bene, lo vogliamo fare un giretto in italia a contante abolito? Si?Dai facciamolo.

Per incominciare ogni singola attività economica di ciascuno di noi sarà debitamente registrata in sicurissimi mainframe . Possiamo stare tranquilli, è leggendaria la tutela  italiana dei dati sensibili.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Certo in passato ci sono stati alcuni spiacevoli e rarissimi casi di fuga di notizie, chessò qualche (migliaia) di telefonate private  finite sul tiggì delle 20.00, un paio (di centinaia di migliaia) di atti giudiziari pubblicati integralmente (a volte con le note a margine del giudice), registrazioni di telefonini accidentalmente lasciati accesi e con la telecamera inserita (a chi non è mai capitato).

Ma il passato è passato, dunque siamo sicuri che la registrazione della nostra intera vita sarà in ottime e fidate mani. Mai nessuno, alla bisogna, rivelerà al pubblico (ad esempio) che abbiamo speso 400€ per quella camera doppia (come da estratto conto) in quell’hotel carinissimo mentre nostra moglie  era a casa con la prole. Oppure chessò, mai nessuno potrà tracciare (e pubblicare) ogni nostro singolo spostamento, ora per ora, semplicemente interrogando opportunamente un paio di  database . Figuriamoci, siamo in Italia mica una dittatura del terzo mondo.

Indi certamente e per effetto della acclarata concorrenza che contraddistingue banche e assicurazioni italiane, i costi si abbasseranno, l’Italia come indicano tutte le statistiche internazionale è il paese con meno chiusure corporative, fatte salve alcune insignificanti eccezioni.Ora che abbiamo debellato la piaga dei biechi taxisti e degli orridi farmacisti, possiamo ben dire di essere un esempio per tutto il mondo in quanto ad apertura al libero mercato e alla concorrenza.

Figuratevi quindi se le commissioni sulle transazioni elettroniche non diventeranno quasi zero in un tempo più che ragionevole, diciamo un venti, trenta anni.

Poi come noto, il luogo più sicuro per tenere il frutto del nostro ingegno e del nostro lavoro è un bel conto corrente bancario, volete mettere la sicurezza di una banca italiana, opportunamente levereggiata con debito pubblico italico, al confronto di una mattonella o di  un materasso. Vogliamo davvero paragonare la reliquia barbarica rappresentata dal contante, carta soggetta all’umidità e ai famelici appetiti dei ratti, rispetto a moderne e sicurissime stringhe numeriche binarie. Trasferibili (e confiscabili) con un click.

E infine ci sono loro. La vera causa della bancarotta italiana. Gli evasori fiscali. Basta con questo scempio, finalmente lo Stato controllerà per intero ogni singola attività economica, ogni cittadino residente in Italia sarà giustamente soggetto al benevolo e discreto sguardo di Attilio Befera e dei suoi mandanti. Tutti coloro che saranno rimasti (ancora) in Italia pagheranno le tasse fino all’ultimo centesimo e dunque tutti finalmente pagheranno: lo Stato potrà spendere ancora di più, magari aumentando i magri stipendi dei giornalisti sussidiati RAI. Per il bene di tutti, si intende.

L’economia ne trarrà certamente un gran giovamento. Potrebbe forse esserci un fugace periodo di assestamento lungo un paio di generazioni. Un piccola e leggera decrescita felice, dovuta anche a qualche impercettibile spostamento di capitali, industrie e uomini (liberi) in paesi incivili e terroristi come la Svizzera e l’Austria.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Benvenuti nel magico mondo di Milena.

 

*Link all’originale: http://www.rischiocalcolato.it/2012/04/benvenuti-nel-magico-mondo-di-milena.html

 

Recommended Posts
Showing 34 comments
  • rik
    Rispondi

    come diceva Gesu Cristo sulla croce: perdona a (lei) perche non sa quello che dice.La Gabanell ie’ la completa rappresentazione della negazione del diritto,della liberta e del rispetto di coloro che la pensano diversamente da lei. Essa rapprersenta pienamente quel concetto nazicomunista,come dice Leo,pestilenziale , virulento e distruttivo che appesta il dna delle persone come lei plagiate dal lavaggio cerebrale del totsalitarismo di insana e deleteria memoria

  • myself
    Rispondi

    L’abolizione del contante sarebbe a tutti gli effetti l’abolizione della proprietà privata.

  • Roberto Porcù
    Rispondi

    Che s’ha da fà pe’ campà!
    La meschina non è scema e nemmeno in malafede. Lei sa benissimo che l’abolizione del contante innescherebbe un’inflazione da capogiro, tra gli arrotondamenti e le commissioni bancarie.
    Ma il lavoro è lavoro, la carriera è la carriera e questa è la filastrocca che deve decantare.

  • Fabio
    Rispondi

    ‘ Possiamo stare tranquilli, è leggendaria la tutela italiana dei dati sensibili ‘

    la famosa qualità italiana!! costa concordia insegna!!

  • Citizen Kane
    Rispondi

    Nemmeno Orwell era riuscito a pensarla questa dell’abolizione dei soldi.

    Quand’e’ che la Gabanelli proporra’ di combattere anche coloro che non usano lo spazzolone del WC, installando webcam in tutti i gabinetti.

    Per fortuna gli italiani si stanno svegliando. Ho letto i commenti a questo video sul sito del Corriere. A parte 2 o 3 anime belle che sembrano entusiaste all’idea di poter vivere controllate da un Grande Fratello oppure in Nord Corea, la maggior parte dei lettori ha inviato commenti molto critici.

  • Fabio
    Rispondi

    SUICIDI QUOTIDIANI !!

    Un imprenditore di 62 anni, Roberto Piccinetti, si è tolto la vita questa mattina a Fano, impiccandosi in un capannone della sua azienda, un agriturismo di lusso sulle colline di Gimarra, “Villa Piccinetti”

    Un ventenne disoccupato residente in provincia di Frosinone ha tentato il suicidio accoltellandosi davanti ai genitori. …. A provocare il gesto sarebbe stato l’ultimo colloquio di lavoro andato male.

  • FrancescoPD
    Rispondi

    Stiamo andando rapidamente alla schedatura planetaria tramite microchip, carte di credito, webcam, satelliti, telepass, telecontrolli vari… proprio come sritto nell’Apocalisse.
    Chi non appartiene agli schedati, automaticamente è fuori dalla società, senza dignità senza diritti.
    Gli schedati avranno il privilegio di avere le vite controllate dalla nascita alla morte e pianificati come fatto nella peggiore dittatura comunista del 20° secolo.
    Prima di arrivare dove vogliono loro, è meglio che ci sia una guerra, soffriremo meno.

    http://www.conchiglia.us/rsi/Marchio_Bestia.htm

  • Lorenzo
    Rispondi

    Sbaglio o la Gabanelli ha fatto una puntata contro l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti?

    • Roberto
      Rispondi

      Avrebbe dovuta farla sull’abolizione di quei partiti e sull’abolizione del finanziamento pubblico all’azienda per la quale lavora.

  • Gian
    Rispondi

    Bene… vogliamo il denaro elettronico?

    Allora voglio una carta di credito dello stato italiano associata al mio codice fiscale.

    Il denaro elettronico lo deve gestire lo stato, noi cittadini e non le corporazioni bancarie.

    • Nicola Albano
      Rispondi

      Ah come no dalla padella alla brace… io invece, voglio circolare con banconote che abbiano all’interno lamine d’oro e d’argento in modo tale da avere una moneta non più alterabile a piacere nel valore dalla BCE o dalle FED in America per salvare questi parassiti che si arrogano il diritto di dirci come dobbiamo vivere secondo i loro desideri. Insomma una moneta onesta e non inflazionabile.

    • Fabio
      Rispondi

      Che cavolo cambierebbe?? dove c’è monopolio legale, dove c’è stato, lì c’è disastro, sangue e sofferenza.

      se il monopolio lo ha lo stato invece di una banca complice cui è stato concesso dallo stato, cosa cambia??

      davvero sei così imbevuto di tutte le cazzate signoraggiste da non renderti conto che l’unica cosa che conta è la libertà, il libero mercato in libera concorrenza, anche nel servizio di fornitura di moneta.
      Sceglierai TU, e solo TU, quale TU debba usare, come oggi puoi scegliere (limitatamente a quello che ti permette lo stato) con quale carta di credito ti fa più comodo pagare.

      La moneta più perfetta, finanche addirittura lo stesso oro, porterà a sbagli e sofferenze se sarà scelta centralisticamente ed imposta con la forza e la violenza del monopolio legale !

  • fagiano
    Rispondi

    Il nucleo di investigazione preposto, una volta fatto un giro qui, avrà un po di lavoro…

  • Sigfrido
    Rispondi

    Viva la legalità ed il rispetto delle regole. Viva la correttezza ed il bene comune. Viva l’onestà.

    Viva Report, l’unica trasmissione decente della TV.

    Abbasso gli equilibristi ( morali ed intellettuali ) dell’evasione.

    • Roberto
      Rispondi

      Sostenere che l’evasione fiscale è un bene per l’economia di una paese non è una questione di equilibrismo morale o intellettuale, ma un fatto matematico che, chiunque riesca a liberarsi per 5 minuti di decenni di propaganda, può comprendere facilmente.

      Inoltre nessuno sembra mai voler riflettere sul fatto che a sostenere la lotta all’evasione fiscale in questo paese sono sempre persone che, lavorando a spese dei contribuenti, di fatto non pagano le tasse e, in alcuni casi, non le hanno mai pagate in tutta la loro vita.

      Perchè non pagano le tasse? Semplicemente perchè l’indicazione del lordo nelle buste paga dei dipendenti pubblici è soltanto un artificio contabile.

    • Giorgio Fidenato
      Rispondi

      Se non esistesse l’IVA, non esiterebbero nemmeno le truffe carosello (perchè queste sono truffe, non evasione fiscale) e nessuno riuscirebbe ad appropriarsi di soldi di altri. La vera evasione è quella che riguarda la tassa irpef, cioè quella di nascondere al fisco una parte o tutto il frutto del tuo lavoro che, in ogni caso, implica la necessità di averlo guadagnato e cioè di aver offerto un bene o un servizio ad un consumatore. Quindi togliamo di mezzo l’IVA e avremo subito la sparizione di buona parte della cosidetta evasione.

    • Fabio
      Rispondi

      viva le regole contrattuali, sacrosante.

      abbasso le schifose leggi e regole imposte dal dittatore di turno, indifferente che sia una persona o un gruppo (lenin, mussolini, re, imperatore, parlamento, ecc)

  • StefxElectroValveEngineer
    Rispondi

    Per esperienza diretta … all’estero il contante non lo usa nessuno … lo usiamo solo noi perché abbiamo un primato … rubare agli altri per rubare a noi stessi … l’Italia è un paese bellissimo che tutti ci invidiano per bellezza … trasformiamolo in un paese civile … le tasse si devono pagare … i debiti si devono pagare … le regole vanno rispettate … questa vuol dire essere onesti !! Poi possiamo e dobbiamo vivere … mi chiedo ma ci lamentiamo tutti con il sedere attaccato al divano di casa… e non riusciamo neanche a goderci la bellezza che ci sta attorno … come fanno i turisti quando vengono a casa nostra … Italiani imparate a vivere!!

    • Fabio
      Rispondi

      bellissimo per villeggiare, terribile per lavorarci da sudditi della schiera di dipendenti pubblici dogni risma.

      • Fabio
        Rispondi

        d’ogni

    • Citizen Kane
      Rispondi

      Per esperienza diretta. Vivo all’estero, in un paese europeo ancora libero e vi assicuro che qui ognuno puo’ usare quel che gli pare, contanti o carte. Il resto e’ propaganda. Chi racconta che all’estero i contanti non esistono racconta balle. L’unica limitazione qui la applica la banca di stato per le compravendite d’oro, udite, udite, esclusivamente in contanti.
      Nel Nord d’Europa la gente ci tiene alla propria privacy e non vuole che banche, aziende di marketTing, operatori di carte di credito, governi, sappiano cosa e dove comprano per riempirli di pubblicita’ e/o schedarli.
      Ai mercatini delle pulci (a cui hanno accesso anche semplici privati) nessuno usa il POS. Per le questue in chiesa idem. I giornalai ambulanti idem.
      E i turisti russi continuano, come da loro uso, a pagare sempre e solo in contanti. Non credo che gli adepti della Gabanelli li cambierebbero. Piu’ probabile che cambino destinazione.

  • matteo
    Rispondi

    e perchè non esplicitare e legalizzare il “pizzo si Stato”? chiamando con il suo vero nome il 70% del nostro reddito che elargiamo da buoni sudditi? se così sarà (perchè non possiamo essere così coglioni da dare il 70% allo stato e il restante 30% alle banche, che el il suo socio occulto..), mi spiegate perchè cazzo dovremmo lavorare 40-45 anni e pagare 500€ al mese per (forse!) goderci 10 anni di pensione a 600€ al mese? allora è meglio passare la vita a vivacchiare e non fare cazzo, non vi pare? stavolta la gabannelli ha veramente preso un granchio, al contrario del solito…

  • pasquale
    Rispondi

    FALSO per la seguente ragione: il grosso dell’evasione fiscale (cosiddetti 40 miliardi di sommerso di cui parla l’A.B.I.) non riguarda le piccole-medie imprese che hanno un giro di affari modesto, bensì le grandi corporations, proprio quelle S.p.A. che nascondono al fisco milioni e milioni di euro, attraverso transazioni segrete in qualche conto bancario o hedge fund con sede nei paradisi fiscali. Il vero evasore non è il fruttivendolo sotto casa, ma i manager che risiedono nei CdA delle multinazionali e gli speculatori finanziari che spostano gli utili all’estero in posti come Panama, Cayman, Jersey, etc..

  • bafio
    Rispondi

    non mi piace la gabbanelli sempre di più di parte , mi dispiace dell’ingenuità di chi l’acclama lei e la sua trasmissione , fa parte di un canale che un tempo apprezzavo con dei giornalisti certamente schierati come Curzi o Barbato , ma grandi giornalisti onesti intellettualmente e chiari nei contenuti , ormai i programmi di RAI 3 sono diventati tra i più reazionari e conservatori di questo potere e a pensare che una volta era uno dei canali RAI più realistici che preferivo , adesso come vedo trasmissioni come il tg3 di BIANCA (reazionaria anche un po stronza ) BERLINGUER E REPORTER DELLA GABBANELLI ISTINTIVAMENTE cambio canale o spengo la tv, che tante volte à la scelta migliore.

  • JAN
    Rispondi

    Evasore fiscale: individuo che sottrae il frutto del proprio lavoro all’espropriazione forzosa gestita dallo stato su mandato di minoranze organizzate sediderose di finanziare rendite parassitarie.

  • Marcello Floris
    Rispondi

    OPS………

    Copio e incollo da LIBEROQUOTIDIANO:
    Gabanelli Report accusa un innocente in tv Anche i grandi inquisitori sbagliano
    Ironia della sorte: Giovanni De Pierro, querela la tramissione perché confuso con imprenditore sospettato di esportare capitale all’estero

    Quando si dice l’ironia della sorte. Giovanni De Pierro, tramite i suoi avvocati, ha deciso di querelare i giornalisti di Report, il programma condotto da Milena Gabanelli, e del Fatto Quotidiano, che sul proprio ha rilanciato il servizio andato in onda domenica sera, per il servizio intitolato “Il Gioco Delle Parti”. Il beneventano De Pierro, infatti, è stato erroneamente confuso con l’omonimo imprenditore partenopeo cui si fa riferimento nel servizio che tratta di presunte «illecite esportazioni» di capitali all’estero ed altri presunti reati collegati. Anche i grandi inquisitori, a volte, sbagliano mettendo alla gogna chi non ha commesso nessun reato.

  • rik
    Rispondi

    x stefxelectrovalveengineer perdonami, ma con un commento come il tuo,fuori dal mondo,consentimi di chiederti di cambiare il tuo nome con alice nel paese delle meraviglie;forse sei stato per molto tempo lontano da questo paese e percio’ hai una grossa e distorta carenza di informazioni dell’Italia.

  • ALESSANDRO
    Rispondi

    con l’invenzione della moneta l’uomo ha potuto agevolare gli scambi semplificando la sua vita,ora questi geni cosa vorrebbero dimostrare?che per 6000 anni l’uomo è statto un’idiota?be, evidentemente l’umanità non aspettava altro che questo branco di illuminati…

  • Roberto Porcù
    Rispondi

    Suppongo che a tutti sia capitato di accompagnare la moglie al supermercato. A me più volte è capitato di essere in fila davanti ad una cassa bloccata da una famiglia in grande imbarazzo, con il carrello pieno e la tessera che non autorizzava il pagamento per aver già elargito l’elargibile di quel mese. Da ridere, da rammaricarsi per loro e da rompersi i maroni per la coda che aumentava e proprio quella la cassa bloccata.
    Ma i professori vanno mai a fare la spesa con le loro signore?

  • Andrea
    Rispondi

    La signora ha studiato al DAMS ragazzi. È terminale, non sa quello che dice…

  • Antonino Trunfio
    Rispondi

    ASSIOMI come BUFALE – RAI 3 REPORT 15 APRILE 2012
    Il sobrio presidente del consiglio enuncia un altro dei suoi sobri assiomi, al popolo in delirio : “Molti dei problemi che i giovani italiani devono affrontare, e che pesano su di loro, sono frutto del forte debito pubblico e della scarsa crescita italiana, e tutte e due queste cose sono in gran parte il prodotto dell’insufficiente lotta all’evasione che c’è stata nel passato.”
    Bufala n° 1 : cos’è il debito ?
    Un debito è sempre e solo il risultato di aver speso più di quello che si è prodotto e guadagnato
    Bufala n° 2 : è indispensabile la crescita economica ?
    La crescita economica è solo una necessità indotta dal debito preesistente, per poter pagare gli interessi che maturano nel tempo
    Bufala n° 3 : da cosa è prodotta la scarsa crescita economica ?
    Dall’aumento della tassazione che prosciuga da una parte le risorse dei cittadini, e dall’altra fa aumentare i prezzi. L’aumento dei prezzi unito al calo delle risorse disponibile, come insegna le legge della domanda e dell’offerta, produce stagnazione e crollo dell’economia
    Bufala n° 4 : : quindi l’insufficiente lotta all’evasione fiscale ?
    Non produce il debito, non c’enta una beata macca con la mancata crescita economica. L’insufficiente lotta all’evasione fiscale è solo una responsabilità precisa, dei mandanti di Monti, i politici attuali. E di quelli di sempre.

    • jan
      Rispondi

      Il disprezzo di “rigor montis” per la nostra intelligenza è oltraggioso.

  • Roberto Porcù
    Rispondi

    @ Antonino Trunfio – commento molto ben esposto e particolarmente esplicativo.
    Aggiungo di mio che la lotta all’evasione sarà sempre insufficiente. Con tassazione da suicidio, qualcuno ci sarà sempre che di suicidarsi non ha punto voglia e quelli che evasori non pensano di esserlo, che lo dimostrino.

    • Antonino Trunfio
      Rispondi

      mandami attraverso leo il tuo mail privato, che ti mando la mia ultima slideshow, proprio su Monti e la Gabanelli
      o fatti dare la mia mail privata da lui che la possiede. E poi fa girare, occorre sbugiardare imbecilli e bugiardi.
      Ciao Roberto, Antonino

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search