In Anti & Politica, Varie

di REDAZIONE

QUESTA SERA, A PARTIRE DALLE 21.10, LEONARDO FACCO SARA’ OSPITE DELLA TRASMISSIONE “PIAZZA PULITA”, IN ONDA SU LA 7 E CONDOTTA DA CORRADO FORMIGLI.

TITOLO DELLA SERATA: “GRANA PADANA”. 

Gli italiani sono sempre più poveri e i partiti sempre più ricchi, come dimostra lo scandalo che travolge la Lega Nord, il partito che gridava ‘Roma ladrona’. Chi rappresenta oggi gli italiani impoveriti? Esiste una ricetta alternativa a quella del governo Monti per uscire della crisi? Ne parliamo con Nichi Vendola, Andrea Romano, Massimo Giannini, Guido Martinetti, Leonardo Facco. Con notizie esclusive sullo scandalo Lega e un grande reportage di Alessandro Sortino da Taranto.

 

AGGIORNAMENTO:  ecco la puntata di “Piazza pulita” su YouTube.

 

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=vQSp1R_hyRw’]

 

 

Recent Posts
Showing 36 comments
  • TPM
    Rispondi

    Forza Facco!!
    Stendili !!

    Anche se secondo me questa di stasera è una trasmissione costruita apposta solo per parlare male della lega.
    Come hanno cominciato a raccogliere le firme contro le nuove tasse gli hanno tutti indagati.
    Sarà pure vero però secondo me è solo una manovra di palazzo a cui la 7 si allinea.

    • Borderline Keroro
      Rispondi

      Ecceeeeeerto che è una grana fatta uscire al momento giusto.
      La Lega avrà pure i suoi problemi, ma sono convinto che in tutti i partiti il più pulito ha la rogna.

      • FrancescoPD
        Rispondi

        concordo, e allora “Piazza Pulita” e aria nuova.
        Vedo con immenso piacere che non passa giorno che un Libertario non passi in TV.
        Il duro lavoro che state facendo sta premiando e confido che qualche crepa si apra anche nell’opinione pubblica.
        Per stasera bella platea di statal/comunisti…. fagli il culo a tutti!!

    • Antitalioti
      Rispondi

      Toh…

      anche in questo sito difendete i ladri?

      Le avete lette le intercettazioni dove i diretti interessati ammettono la provenienza illecita?

      Sapete che quelli sono soldi delle vostre tasse?

      O commentate così …in modo “libertario”… ?

      Buona vaselina a tutti, italioti.

      • leonardofaccoeditore
        Rispondi

        MA SEI SCEMO????

        • Antonino Trunfio
          Rispondi

          No Leo, è solo un agente di commercio, in Vasellina. Si chiama stacked marketing. Ma il suddetto agente non so neanche cos’è

  • lorenzo
    Rispondi

    Bravo Leo, diffonfi ovunque puoi le idee libertarie e contro i parassiti politici. Anche se, una trasmissione in cui a parlare dei guai e dei casini leghisti ci sono Niki Vendola e altri parassiti del sistema (dal fratellino del comunista Sant’oro poi), è da ridere…

  • zioAlbert
    Rispondi

    La vicenda Bossi e compari è solo la riprova di quanto lo stato rapinatore riesca a corrompere inevitabilmente chiunque. Poi arrivano i servetti alla Formigli e ci fanno su la loro pantomima.
    Naturalmente non hai bisogno di consigli, Leonardo, ma non farti fregare dalla cagnara antileghista, le persone sprovvedute si fanno fregare (i vecchi pollastri e le trote poi …) ma l’idea secessionista dimostra ancor più di essere sacrosanta.
    Sarebbe troppo bello ma … se potessi dare per me una sberla sul coppino all’ex santorino in camiciola? No eh … peccato …

  • lorenzo
    Rispondi

    Bravo Leo, diffondi ovunque le idee libertarie e antistataliste. Anche se credo che cercheranno di farti parlare solo contro la Lega, ricordagli che possiamo considerare Bossi un cialtrone o un traditore, insieme a tutti i leghisti, ma che la SECESSIONE dell’ITAGLIA E’ SACROSANTA..!!! Alla faccia del fratellino di Sant’oro Formigli, e del radicalchicveterocomunista Vendola, e di tutta quella banda di giornalisti e politicanti italioti…

  • Michele
    Rispondi

    Se ne usciranno con la storia che la secessione porta a tanti staterelli e poi a individui isolati…gia me li immagino a usare l’accoppiata individualismo radicale”.

    Il problema è che dimenticano che gli individui non si sono riuniti in societa grazie alla politica ma per bisogni individuali.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Forza,Leo.
    Prepara il bisturi.
    Tagliente , incisivo, di poche parole.
    Non agitarti.
    Esponi parlando lentamente, con calma olimpica, e sorridendo.
    Se ti interrompono, fermati e aspetta tranquillamente, magari battendo le mani.
    Non fare introduzioni, citazioni,richiami.
    Vai al sodo immediatamente,ché se potranno te lo toglieranno il tempo che fingono di concederti.
    Le tue affermazioni devono essere come esplosioni improvvise.
    Del tuo libro ne parleranno gli altri.
    Auguri, e balle ferme.

  • Michele
    Rispondi

    In bocca al lupo leo =) stendili come l’altra volta

  • rik
    Rispondi

    Leo: sono con te assieme agli alri,non posso che darti il mio sostegno morale ma con tutto il cuore. ad maiora.

  • leonardofaccoeditore
    Rispondi

    GRAZIE A TUTTI!

  • Rispondi

    LEONARDO, STASERA DEVI FARE SCINTILLE.
    DEVE SCOPPIARE UN INCENDIO !!!!!!!!!!!
    DI’ CHE C’E’ GENTE (PRODUTTIVA) PRONTA AD ADOTTARE TUTTE LE MISURE NECESSARIE PER FERMARE OPPRESSORI E SICARI !!!!!!!!!!!

    • zioAlbert
      Rispondi

      Per esempio: bruciare il certificato elettorale in piazza, come Gandhi con i documenti discriminatori. Lui lo bastonarono, noi potremmo fare un bel falò con la vecchia in cima (c’è l’imbarazzo per la vechia)

  • Rispondi

    E, SE CONDIVIDI, CHE L’UNICA POSSIBILITA’ PER RILANCIARE IL PAESE ITALIA, SENZA DISFARLO, E’ LA CREAZIONE DI TRE COMUNITA’: A) SOCIAL/COMUNISTA, B) SOCIAL/DEMOCRATICA, C) LIBERAL/LIBERTARIA.
    Ognuna si automantiene e autoamministra e dimostrerà agli altri cosa si è capaci di fare !!!

  • CARLO BUTTI
    Rispondi

    Magari le secessioni fossero davvero il primo passo(ma soltanto il primo!) verso la riconquista integrale della propria individualità, non soggetta ad alcun padrone, cosicchè ciascuno diventi in senso letterale “sui iuris”, e possa scegliere da sé con chi stare e a quali condizioni, sottoscrivendo di persona e di propria volontà un contratto sociale che lo impegni sullo stesso piano degli altri contraenti. Allora si potrà anche riparlare di patrie, bandiere, inni, e altri ammennicoli,se qualcuno ne avrà voglia, ma avranno lo stesso valore dei simboli che connotano una qualsiasi aggregazione della cosiddetta società civile, dal circolo delle bocce a Comunione e Liberazione; e il contratto potrà essere sciolto in ogni momento, come avviene per l’iscrizione a qualsiasi circolo. Se invece le secessioni sono il punto d’arrivo, continuo a credere che con l’idea libertaria non abbiano nulla che fare, perché sono destinate a tradursi immediatamente in un nuovo assetto politico che riproduce in piccolo il modello statalista più grande. Pagare le imposte a Milano piuttosto che a Roma cambia qualcosa?Uno Stato con sede al Nord cesserebbe di essere un furto? Le sue guerre cesserebbero di essere un delitto? Le sue estorsioni diventerebbero sacrosante? Nelle sue scuole l’idottrinamento sarebbe encomiabile? I suoi inni assurgerebbero all’Olimpo dell’arte invece di essere “musica che non è musica”(così pensava Verdi, che purtroppo ne scrisse anche lui,degli inni in genetre). Mi pare che quando si sottolinea questo problema del rapporto fra secessione e libertà libertaria(che è figlia della libertà liberale, ma con essa non coincide, costituendone l’estremo e coerente svolgimenro) molti amici tendano a svicolare. E invece è un nodo cruciale che va affrontato. Nel motto rothbardiano “nation by consent” il secondo ternmine è più importante del primo, così come nell’espresione “democrazia liberale” l’aggettivo deve essere considerato più forte del sostantivo.
    i

  • Carlo Maggi
    Rispondi

    Vai Leo……..dimostra a tutti di che pasta sei fatto !!!!!

    Noto con grande piacere che siamo , per una volta , tutti dello stesso parere.

    Grazie amici libertari.

    Carlo Maggi

  • LEGHISTA COMUNQUE
    Rispondi

    IN 150 ANNI IL TERRONE E’ RIMASTO TERRONE COMUNQUE!

    IO, ANCHE E SPECIALMENTE PER QUESTO MOTIVO,

    RIMARRO’ FEDELE ALLA LEGA!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      IL GUAIO E’ CHE IL LEGHISTA E’ PEGGIO DEL TERRONE, MOLTO PEGGIO!

    • Nicola Albano
      Rispondi

      Leghisti come te non sono poi così differenti dallo stereotipo che hai del terrone (anzi il terrone a differenze tua non si arroga nessuna presunzione di superiorità).

  • Fabio
    Rispondi

    Complimenti Leo,
    mi sei piaciuto in tutto e per tutto.Deflagrante in ogni intervento.
    Bravissimo.

  • mogol_gr
    Rispondi

    Senza B gli infotainement sembravano morti ci ha pensato Bossi.

  • Drago78
    Rispondi

    Ahahahahaha… occhio Leo che se ti invitano di nuovo porto una schiera di tifosi da Novara, Vercelli, Cuneo, Alessandria e Pavia e dintorni più provincia… siamo tutti gente produttiva che ne ha le OO piene di sta gente qua. Vienamo a tifarti con trombe stricioni e coro da stadio. Stai diventando famoso, sei un grande, qua tutti ti stimiamo, li stai bacchettando tutti a dovere bravo!! Ieri mi sei piaciuto molto!! Sei già migliorato nella dialettica da Robinson, complimenti!! Stai già imparando a stare in tv ed asostenere le falsità altrui e replicarle nel migliore dei modi mantenendo il safe control. Basta parassiti, flat-tax al 20% massimo, come in tutti i paesi civili ed occidentali!! Scriverlo per costituzione!! Necessaria rivoluzione!! Ora!! Ciao e continua così che sei un mito, il mito di tutti noi!! Caxxo ieri mentre parlavi facevo il tifo ahahahaha “Facco, facco, facco, facco…”, Alex Facco il capitano!!” Ahahahahaha… manco fossi allo stadio… ti stimo immensamente!! Un affettuoso saluto, da tutti gli imprenditori e lavoratori autonomi, dal popolo italiano stufo da Novara e provincia!!

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      E io sono con voi!!! GENTE PRODUTTIVA!

  • Antonino Trunfio
    Rispondi

    qualcuno sa come si può vedere la replica di PiazzaPulita su La7 con internet. Ci ho provato ma pare che la registrazione non sia ancora disponibile. Grazie.

    • Drago78
      Rispondi

      Caro Antonino ora c’è se vai sul sito lo trovi, l’hanno messo da poco… ciao!!

      • Antonino Trunfio
        Rispondi

        grazie Drago

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Molto meglio.
    Bene , Leo.

  • daouda
    Rispondi

    Onore!

  • Fabio
    Rispondi

    La BASE della lega è un elettorato molto affezionato, assolutamente sanguigno e passionale, affezionato alla LIBERTA’. Oggi giustamente INCAZZATO verso i loro rappresentanti traditori INFAMI.

    A quegli SCHIFOSI di sinistra che si gonfiano il petto dicendo che il partito comunista aveva più seguito, che le masse gli erano più affezionate, rispondo che lo erano solo perché imbevute di MENZOGNE (il comunismo uguale paradiso), masse indottrinate con montagne di BUGIE, pagate coi contributi sovietici dove campi di concentramento ‘rieducavano’ dissidenti sindacalisti e giornalisti che non si arrendevano alla ‘verità’ di regime.

    La lega non ha MAI mentito ai suoi elettori quando diceva ROMA LADRONA !!

    Hanno invece tradito le promesse, come berlusconi, ed andrebbero impalati in piazza a milano come fecero con mussolini e come bisognerebbe fare con gli altri leader politici.

    non può bastare che perdano una elezione se poi continuano a prendere soldi e pensioni a vita. dov’è la PUNIZIONE per aver tradito la fiducia, il mandato elettorale???

    è tutto figlio della costituzione che lo permette?

    cominciamo allora ad impalare chi la costituzione continua a difenderla come le ostie sull’altare!?!?

  • rik
    Rispondi

    Bravo Leo. hai detto tutto con stile,incisivita’ e con seria determinazione,mi sei piaciuto con la staffilata allo statalismo di Vendola;peccato che la trasmissione non permetta piu’ di tanto perche’ sarebbe bello e utile affondare in profondita’ il coltello delle nostre ragioni nella piaga del sistema parassita. Speriamo che ci siano altre opportunita’,ma nel frattempo rimango semore in attesa della discesa in campo.Inoltre penso che se la lega,sapra’ far tesoro di cio’ che le e’ successo e ritornare sui suoi passi,rimettendo al centro quei temi innovativi e fondamentali delle sue origini,pota’ avere molte chance in piu’ da giocare con successo.Io non sono di nessun partito,per ora,e siedo da spettatore ad osservare lo scenario del teatrino politico.

  • Brillat-Savarin
    Rispondi

    Davvero assatanati questi sinistroidi: peccato che loro rubano esattamente come i legaioli.

  • rik
    Rispondi

    x Brillat-savarin: purtroppo non si accontentano di rubare,anche se hanno sempre rubato piu’ degli altri in quanto il latrocinio e’ sempre stato proporzionale alle poltrone occupatee questo lo so per cognizione di causa.Purtroppo oltre a rubare come i ladri di Pisa continuano a fare disastri poiche’ il loro massimo ideale e’ quello di antica tradizione della scuola sovietica cioe’ la demonizzazione dell’avversario e la sua eliminazione finale: Prima i socialisti e Craxi con la destra democristiana ed il penta partito ed ora Berlusconi e il centro destra con l’ausilio di chi sappiamo e nella prosecuzione della classica opera rieducativa,soffiando sul fuoco del debacle della lega:purtroppo per ora il gioco e’ riuscito e per la bramosia di potere il paese e’ in queste condizioni,oppresso,invaso,rapinato perfettamente definito da Leo nazicomunista cioe il peggio del peggio oltre il quale ci sarebbero le purghe staliniane od una soluzione simile a quella del problema ebraco del nazismo.ed ogni giorno e’ sempre peggio.

    • Brillat-Savarin
      Rispondi

      sacrosanta verità: i sinistri sono davvero inarrivabili.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search