In Anti & Politica, Libertarismo

DI REDAZIONE

Spogliarsi del pelo di pecora, uscendo dal gregge…

Questa foto, postata su Facebook dall’amica Rosi Scollo, è stata censurata e, al contempo, le è stato inibito l’uso del profilo per 24 ore.

Non mi sembra una grande scelta quella per cui hanno optato gli italici amministratori di Zuck, anche perchè di foto con donne procaci, e meno artistiche di questa, ne ho viste a bizzeffe. Sarà perchè questa invita ad uscire dalla massa di questuanti e sciocchi servi dello Stato?

A voi i commenti.

Leonardo Facco, A.d. Movimento Libertario

 

Recent Posts
Showing 18 comments
  • J. Lay
    Rispondi

    Sarà per le tette, più banalmente

  • Antonino Trunfio
    Rispondi

    Non conosco le regole di FB e quali eventuali motivazioni hanno spinto gli amministratori a prendere i provvedimenti descritti nel post.
    Rimane tuttavia forte il messaggio della foto a dimostrare che uscire dal gregge senza pastore che è ormai il mondo e i suoi abitanti, è l’unica cosa che ci resta e contemporaneamente quella che più fa tremare i poteri di ogni luogo e di ogni tempo.

  • silvio
    Rispondi

    come ex fotografo la trovo sia da un punto di vista artistico e sia come messaggio, semplicemente bella…complimenti alla fotografa. Povero Facebook se si mette anche lui a censurare in questo modo, significa che stiamo andando sempre più verso nella direzione sbagliata.

  • leonardofaccoeditore
    Rispondi

    Quando qualcuno verrà censurato, non ci importa quale idea rappresenti, il nostro sito E’ SEMPRE A DISPOSIZIONE.

  • CARLO BUTTI
    Rispondi

    Non credo a motivi ideologici. Semplicemente, siamo un paese di bigottoni.

  • antonio
    Rispondi

    Facebook cencura i nudi o, come è stato detto, “le tette, più banalmente”. Ha persino censurato delle foto artistiche sull’allattamento.

  • Entità sempre vigile
    Rispondi

    Esatto USCIRE DALLA MASSA, trasformarci da PECORE a LUPI, che come sapete si proteggono tra loro sempre e vanno a caccia in branco…. DOBBIAMO PRENDERE COSCIENZA DI QUESTO MESSAGGIO. E smettetela di scambiarvi stronzate o fare i giochini demenziali sui social…. PASSATEVI NOTIZIE UTILI che ci aiuti no tutti ad essere pronti e uniti per il futuro prossimo..se non volete finire con un codice a barre sul collo etichettati come manichini.

  • Entità sempre vigile
    Rispondi

    Questo è un grande messaggio di libertà basta schiavismo e silenzio nei confronti del potere.

  • Luigi
    Rispondi

    Che dire forse è in bianco e nero?

  • Lorenzo
    Rispondi

    Basta passare a Google+ o a un altro social network, perché lamentarsi, mica c’è il monopolio di Facebook.

    • myself
      Rispondi

      Esattamente. Anzi, non c’è alcune necessità di un social network, esistono da decenni le e-mail e le chat per comunicare in tempo reale su internet. Facebook come piattaforma è piuttosto scadente, permette di fare pochissime cose ed è soggetta a parecchi bug. Se ha avuto successo è stato solo grazie al fatto che è riuscita a lanciarsi come una moda.

      • Lorenzo
        Rispondi

        Sì anche secondo me è una moda, è stato il primo social network fatto bene.
        Adesso se non ci piace più o si cambia social network o ci si lagna, e se ti lagni stai certo che interverrà un’authority europea a tutela die consumatori. E questo non lo voglio!

  • marino
    Rispondi

    NON VEDO NULLA DI SCANDALOSO ANZI,E’ UN NUDO FEMMINILE MOLTO BELLO!

  • luigi
    Rispondi

    Bisognerebbe censurare le facce dei politici dal governo e da tutte le istituzioni questa è la vera censura

  • Drago78
    Rispondi

    Ma dai, per un paio di tette (pure belle a dire il vero, la classica razza “ua copé du champagné”, “a coppa di champagne” che tanto mi piace XD), ci si scandalizza così?? Chissà se avesse mostrato pure la passera cosa sarebbe successo XD. Chi non ha mai visto un paio di tette?? Le succhiamo da quando siamo appena nati, quelle di mia madre le vedevo quasi tutti i giorni svolazzare per casa e allora?? Siamo esseri umani cribbio!! La libertà d’espressione dov’è?? A parte che tale foto si potrebbe considerare e paragonare ad un’opera d’arte, dunque esente da censura. A meno che i moderatori di fb non siano tutti amanti del deretano maschile, ah beh allora è un altro discorso i gusti son gusti, si ma almeno teniamoceli per noi. Mah, strano sto mondo gente oh. Saluti.

  • luigi
    Rispondi

    FORSE DA QUANDO FACEBOOK è ENTRATO IN BORSA SI SENTONO UN PO PIU SENSIBILI E PURITANI DIFRONTE A TALE SCEMPIO ODDIOOOOO UUUU!!!

  • nino
    Rispondi

    Comprendo lo sgomento dei più, ma di vagamente abusato c’è il nudo femminile. Forse anche un bel modello avrebbe potuto veicolare il significato del messaggio. Complimenti alla fotografa, ma sarò davvero compiaciuta quando riuscirà a fare un’immagine corrispondente ‘al maschile’. Con questo è chiaro che il problema della censura di Fb non sarebbe evitato, e non sapremo mai in effetti se si tratta di una censura del messaggio o dell’uso di una parte che compone l’immagine..

  • ruggero
    Rispondi

    in qualità di fotografo cito non un fotografo ma Nietzsche: “Ne col gregge ne col pastore, ma uomo libero”.

    La foto è stato un pretesto perchè non è oscena, non è pornografica, non è volgare, ha una componente erotica…senza peli.

    in TV immagini più volgari e oscene, ammiccanti al sesso in modo volgare e maschilista, irrispettoso della donna e degli uomini, le vediamo ogni giorno.
    La “donna oggetto” strumento di piacere dell’uomo “potente” è molto più pericolosa e dannosa (socialmente) della donna senza…peli.

    Ruggero

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search