In Economia, Istruzione, Libertarismo

Scuola_LiberalismoDI REDAZIONE

All’ 8° seminario della Scuola di Liberalismo “Ludwig von Mises” 2013, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’ Università “Magna Graecia” di Catanzaro, è intervenuto il prof. Alberto Scerbo del medesimo ateneo catanzarese, che ha svolto una approfondita relazione su: “La teoria politica di Ayn Rand”.

Il seminario è stato introdotto da Sandro Scoppa, presidente della Fondazione organizzatrice, il quale ha innanzi tutto tratteggiato i profili biografici e bibliografici di Ayn Rand, la scrittrice e filosofa americana di origini russe, che ha avuto una notevole influenza nel panorama politico e culturale degli Stati Uniti. Sebbene non si definisse libertarian ma “radicale per il capitalismo”, con un forte connotazione per il libero mercato, la Rand – ha ancora aggiunto Sandro Scoppa – deve essere considerata un punto di riferimento importante del libertarismo contemporaneo e, nello stesso tempo, tra coloro che, nel dopoguerra e insieme agli austriaci migrati in America, si è posta a difesa della società libera e ha contribuito, con la sua opera, alla rinascita del liberalismo classico.

Ha quindi svolto la sua relazione il prof. Alberto Scerbo il quale ha iniziato rilevando come il nome di Ayn Rand sia legato soprattutto alla produzione di romanzi, tra i quali vanno annoverati veri e propri best seller, come “La fonte meravigliosa”, dal quale nel 1948 è stato tratto un film interpretato da Gary Cooper, e “La rivolta di Atlante”. Senonché, proprio ai romanzi, oltre che a vari saggi, la Rand ha affidato la sua filosofia, che la stessa ha denominato: “Oggettivismo”. È una filosofia integrata, che abbraccia vari ambiti e presenta argomentazioni quanto mai determinate a sostegno dei diritti individuali e dell’economia libera.

Al centro dell’interesse morale e politico randiano – ha quindi sottolineato il relatore – sta l’uomo della società capitalistica con la sua energia creativa ovverosia dell’unica società nella quale gli individui intrattengono l’uno con l’altro rapporti di scambio, volontariamente contratti.
In tale contesto, lo Stato è chiamato ad assolvere solo compiti di difesa esterna, ordine interno e risoluzione delle controversie, ma non può né deve occuparsi di altro. Né ha il diritto di tassare i cittadini, in quanto la tassazione si configura come tipica violazione dei diritti dell’individuo, per cui può solo ricorrere a forme di contribuzione volontaria per garantire i servizi che gli vengono riconosciuti. In conclusione – ha evidenziato il prof. Scerbo – Ayn Rand rappresenta una figura di rilievo della famiglia liberale anche se, in modo atipico, ha affidato a romanzi, oltre che a saggi, il suo messaggio filosofico a favore del libero mercato, della ragione e dell’individualismo. Il seminario si è concluso con il dibattito finale, che è stato alimentato dagli interventi e dalle domande dei partecipanti all’incontro, che hanno consentito al relatore di sviluppare ulteriormente il tema trattato.

Il prossimo appuntamento, il 9° seminario della Scuola di Liberalismo di Catanzaro, è previsto per il 22 marzo 2013, alle ore 15, sempre presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro. Interverrà come relatore il prof. Luciano Pellicani della Luiss Guido Carli di Roma, che tratterà il tema: “Secolarizzazione e mercato”.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.fondazionescoppa.it.

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=sqoczF3LDUs’]
Post suggeriti
Mostrati 2 commenti
  • Pedante
    Rispondi

    Una precisazione: Rand era un’ebrea russa. Se si tralascia questo particolare, la preponderanza di neoconservatori tra i randiani non ha molto senso. Rand negava il concetto della razza, tranne la sua. (Peikoff porta avanti questa identità ebraica del suo movimento).

  • Pedante
    Rispondi

    https://www.youtube.com/watch?v=JoAWCwm-UXw

    Neoconservatorismo è maggiormente un movimento ebraico, i leader di cui sono ebrei ex-trotskisti, il cui obiettivo principale è la sicurezza di Israele.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca