In Economia, Libertarismo

BitcoinDI REDAZIONE

I ‘Bitcoin’, la moneta “virtuale” di Internet lanciata da un anonimo internauta nel 2009, e’ arrivata ad avere un controvalore totale un miliardo di dollari (780 milioni di euro), piu’ della valuta di una ventina di paesi del mondo. La notizia e’ riportata da diversi siti, tra cui quello della rivista dell’Institute of Electrical and Electronic Engineers (Ieee), secondo cui a dare una spinta alla valuta virtuale sono state le crisi in Europa.

Con i Bitcoin si possono comprare per esempio auto usate o prodotti software. La quotazione della valuta, i cui scambi funzionano su un sistema peer to peer simile a quello usato dai siti per il file sharing che li rende irrintracciabili, ha raggiunto i 92 dollari, per quasi undici milioni di bitcoin scambiati attualmente nel mondo. Gli scambi, sottolineano gli esperti, hanno avuto un’impennata in seguito alla crisi di Cipro: ”Il 19 marzo ad esempio – spiega il sito della rivista – il giorno in cui sono state chiuse le banche di Cipro, la app ‘Bitcoin Gold’ che serve a seguirne gli scambi e’ passata dal posto 1171 al 104 delle classifiche delle piu’ scaricati. Tre giorni piu’ tardi c’e’ stata un’altra impennata in Spagna, e qualche giorno dopo negli Usa, segno che in un momento in cui le valute degli Stati si erodono gli utenti cominciano a vedere i Bitcoin come un paradiso sicuro piu’ che come un esperimento utopistico”.

Post suggeriti
Mostrati 9 commenti
  • Gran Pollo
    Rispondi

    Maaaaa…. di preciso il bitcoin è il controvalore di che cosa? Per capirci, se le valute normali dovrebbero (sic) essere il controvalore di una certa quantità di oro, il bitcoin è basato su cosa?

    • Marcello
      Rispondi

      Ma dove vivi, Nixon nel 68 ha tolto la convertibilitá in oro. Studia il gold standard. La moneta moderna che conosciamo é fiduciaria. Studia la MMT. E poi c’é gente che dice che dobbiamo stare nell’euro e non sa neanche come funziona la moneta ….

      • Re del quartiere
        Rispondi

        Meglio che la butti nel cesso la MMT. Sei forse un altro di quei troll che credono di risolvere i problemi con la stampante monetaria?

      • Gran Pollo
        Rispondi

        La moneta è fiduciaria? E perché mai allora dovrei dare fiducia a una moneta creata dal primo che passa?

  • Cittarelli Paolo
    Rispondi

    Quando ero ragazzino, un mio insegnante mi spiegò cosi il reale valore del denaro e la sua utilità: il falegname fa il tavolo, il contadino i pomodori, il pastore la lana, ma invece che scambiarsi tavolo pomodori e lana è molto più pratico usare denaro e il suo valore è determinato esattamente dal valore del lavoro necessario alla produzione di tavolo pomodori e lana. Rispetto a questa assoluta verità di fondo, anche la garanzia delle riserve auree a sostegno del valore del denaro diventa una creazione fittizia, lo stesso credito, qualora non subordinato al sostegno e alla creazione del lavoro, diventa una mera, inutile, vuota e truffaldina produzione di denaro.

  • William Manca di Villahermosa
    Rispondi

    Un altra valuta Fiat pronta a sostenere bolle speculative od essere essa stessa oggetto di una bolla (come al momento attuale)

  • myself
    Rispondi

    Il bitcoin NON è una valuta Fiat.

  • Rispondi

    Ne arbitrariamente creano 25 nuovi ogni 10 minuti dal nulla, quindi spiegami perchè non è una valuta Fiat?

    • myself
      Rispondi

      Non sono creati dal nulla. Il Bitcoin mining è la generazione di bitcoin attraverso la risoluzione di un problema matematico che richiede ore e ore di calcolo, se fai due conti il costo dell’energia elettrica spesa per alimentare i computer durante questo tempo è di gran lunga superiore al valore dei bitcoin generati. Inizialmente il Bitcoin mining era molto più vantaggioso e serviva ad incentivare gli utenti a fare parte della rete di Bitcoin, ora nessuno si sogna di guadagnare in questo modo e il Bitcoin mining sarà sempre meno produttivo perchè il numero totale di Bitcoin tende asintoticamente a 21 milioni.

      Ad ogni modo una valuta Fiat è una valuta il cui valore deriva dalla regolamentarizzazione del governo di uno o più Stati. Bitcoin invece è indipendente da qualsiasi governo, si basa su database distribuito tra tutti gli utenti.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca