In Economia

lingotto_oroDI GENNARO PORCELLI*

Poco prima che la prima onda di tsunami arrivi sulla costa l’acqua del mare si ritira velocemente per diversi chilometri rivelando un fondo roccioso dall’aspetto irreale. Alcune persone rimangono affascinate dal fenomeno e si soffermano incantate ad ammirarlo senza comprendere che se in quel momento si affrettassero a correre verso l’interno forse riuscirebbero ad allontanarsi sufficientemente o a raggiungere un terreno abbastanza alto da sopravvivere.

Sono quei pochi minuti vitali prima dell’arrivo della prima onda.

Una cosa che le persone sono solite ignorare e’ che la prima onda raramente e’ la piu’ grande e a volte capita – come nel caso dello tsunami delle Hawai del 1° Aprile del 1946 – che la gente scenda in spiaggia a vedere cos’e’ successo durante la mezz’ora che passa fra la prima e la seconda onda, aumentando orribilmente la perdita di vite umane quando la seconda onda (questa si’ che e’ solita essere la piu’ grande) carica tutta la sua violenza sui poveri malcapitati.

Antonio Turiel – The oil crash

 

Proprio come con l’avvento di uno tsunami, oggi l’Oro fisico si ritira.
La gran parte degli investitori scappa con la coda fra le gambe. La paura adesso e’ davvero troppa.

Nel mercato dell’Oro fisico fra qualche settimana resteranno solo 2 tipologie di investitori:
1) chi e’ altamente preparato e competente e comprende (dati alla mano) cosa sta realmente accadendo
2) gli stolti

Tutti gli altri investitori sono stati gia’ spazzati via dai ribassi di questi mesi. Le ultime resistenze verranno spazzate via a breve.
Investitori che si leccano le ferite e contano le perdite. Dai 1900 dollari l’oncia che l’Oro ha toccato nel Settembre del 2011 oggi siamo arrivati a circa un -37% piu’ in giu’ con i prezzi.

Difficile prevedere frustate cosi’ pesanti, ma ancor piu’ difficile riuscire a mantenere la lucidita’ necessaria per non subire oltre al danno anche la beffa. 

E la beffa e’ proprio cio’ che subiranno tutti coloro che stanno scappando dal mercato dell’Oro fisico.
Resteranno nel mercato solo due tipologie di investitori.

Questo e’ un mercato che sa essere molto cattivo. O sei preparato, o soccombi.
Oltre alle persone preparate resteranno nel mercato solo gli stolti.

Lo stolto non sa cosa sta facendo, non capisce bene cosa ha fatto in passato, e tantomeno e’ capace di avvertire paura per il futuro.  Lo stolto e’ come anestetizzato. Non avverte la paura. Tuttavia questo lo aiutera’ a restare all’interno del mercato senza farsi bruciare da quel sentimento di paura capace di non farti dormire per notti intere.

Quel pensiero di star bruciando i risparmi di una vita che a volte sa essere ben peggiore di una martellata su un piede o di un forte dolore fisico.

In ogni caso neanche lo stolto se la cavera’ nel lungo termine. Il suo problema sara’ quando rivendere in futuro dinanzi a prezzi che partiranno per la tangente. Lo stolto e’ capace di mantenere l’Oro fisico mentre si apprezza per diverse centinaia di punti percentuali per poi continuare a tenerlo anche quando l’Oro avra’ terminato la sua corsa e tornera’ a scendere fortemente di prezzo.

Alla fine, se vuoi guadagnare tanto denaro con i tuoi investimenti, se davvero vuoi proteggere ed incrementare i tuoi risparmi come pochi riescono a fare, allora non hai altra scelta. Devi battere la strada della competenza. La strada della preparazione.

Questo e’ un mercato che sa essere molto cattivo. O sei preparato, o soccombi.

Dopo un -37% dai suoi massimi oggi e’ facile pensare che il Ciclo Naturale sull’Oro abbia terminato la sua corsa rialzista.
Eppure dando un rapido sguardo al passato possiamo ottenere una indicazione ben precisa.

La domanda e’: puo’ l’Oro essere ancora nel suo Ciclo Naturale rialzista anche dinanzi ad un ribasso cosi’ forte come il -37% dai suoi massimi?

Vediamo insieme cosa ci dicono i numeri e la storia:

Il precedente Ciclo Naturale rialzista dell’Oro fisico e’ durato circa 15 anni.

Partito nella meta’ degli anni 60 e terminato nel Gennaio del 1980.

I primi 10 anni fecero registrare forti rialzi.
Dal 1965 al 1970 i rialzi non si registrarono in termini nominali (il prezzo dell’Oro era fissato dallo Stato per decreto, ed era fermo a 35 dollari l’oncia). Tuttavia nello stesso momento tanti altri asset diminuirono di prezzo.

Se l’Oro resta su un prezzo fisso mentre tutto diminuisce di prezzo, di conseguenza con quella stessa quantita’ d’Oro potro’ comprare piu’ beni rispetto a prima. Questo significa ugualmente fare un guadagno (non in termini nominali ma in termini reali. Si guadagna potere d’acquisto).

Dal 1971 lo Stato Americano decise che anche il prezzo dell’Oro doveva essere libero di fluttuare sui mercati finanziari. Da quel momento il prezzo abbandono’ i 35 dollari l’oncia.

Tuttavia il 30 Dicembre del 1974 il prezzo tocco’ un massimo molto importante. Da 35 dollari l’oncia era salito fino a 195,25 dollari oncia (+457%).

Da quel livello di prezzo inizio’ l’inferno per chi aveva comprato oro solo pochi mesi prima. Nel giro di un anno e mezzo il prezzo crollo’ fino ad un livello di 103,50 dollari (25 Agosto del 1976).

Il ribasso era stato del -47% in un anno e 7 mesi!

Quanti investitori scapparono dal mercato dell’Oro fisico?
Quanti non riuscirono a sopportare la pressione di quei forti ribassi?

Sai quali tipologie di investitori continuarono a restare nel mercato?
Gli stolti e chi era preparato.

Vuoi sapere cosa e’ accaduto dopo quell’anno e mezzo di inferno?
Allora guarda questo grafico:

Proprio cosi’. Chi resto’ nel mercato dell’Oro fisico vide aumentare di oltre 7 volte il prezzo dell’Oro nel giro di 3 anni.

Dagli studi di cui dispongo oggi, studi condivisi con tutti i clienti della DeshMember, oggi si stanno presentando le stesse identiche condizioni del 1976. 

Oggi tutti scappano a gambe levate dal mondo dell’Oro fisico.
Tuttavia chi e’ preparato e’ proprio oggi che continua a comprare Oro fisico.
Con la differenza che questa volta le potenzialita’ sono ben superiori di moltiplicare per sole 7 volte l’investimento effettuato.

Il mare si sta ritirando. Anziche’ proteggersi con Oro fisico molti investitori corrono sulla spiaggia per vedere cosa sta accadendo. Alza lo sguardo. Lo tsunami e’ in arrivo.

 

*Link alla fonte: http://www.deshgold.com/il-mare-si-ritira-prima-dello-tsunami/

 

 

Post suggeriti
Mostrati 2 commenti
  • fabio
    Rispondi

    alle radio di roma le pubblicità che si susseguono incessantemente,quasi con ossessione, cono di tre tipi:
    vendita di automobili
    vendita di immobili
    compro oro

    cercano di spingere in ogni modo a fare il contrario di quello che serve, il contrario della condotta prudente necessaria ed auspicabile.

    CASA: Vogliono a tutti i costi che ci si compri ancora ed ancora le case, la prima per la famiglia, poi la seconda per i figli, e poi che non ti compri pure una terza perché altrimenti dove lo tieni il risparmio? e poi la quarta perché ora l’affitto fiscalmente conviene.
    Ma davvero esistono persone di 50anni che credono a simili cazzare?? possibileche non si veda le rotture di palle continue? bollino blu, certificazione impianti, condominio sostituto d’imposta, normative d’ogni genere…

    Esiste il bisogno di abitare, ma non sempre nella stessa casae non certo alle condizioni dettate dallo Stato! Liberalizzate del tutto i contratti d’affitto, che chiunque scriva quel che vuole indicando gli arbitri in caso di contestazioni e individui garanzie che vuole e procedure di sgombero cquelloche bisognerebbe fare è proprio il contrari!1he preferisce.

    AUTO: anche qui non se ne può più delle automobili onnipresenti: liberalizzate il trasporto pubblico, chiudete le municipalizzate, licenziate tutto il personale.

    ORO: vorrebbero l’oro della patria di fascista memoria. Ma è da fare invece proprio il contrario!!

  • Fausta
    Rispondi

    E chi invece nell’attività ci ha creduto, ha investito il proprio TFR di esodato per aprire un franchising compro oro, cosa dovrebbe fare adesso?
    Questo tsunami mi terrorizza ma vorrei sperare di poter prevedere un futuro per me e la mia famiglia che con serietà e trasparenza lavora con me in negozio.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca