In Ambientalismo, Scienza e Tecnologia

PANNOCCHIADI REDAZIONE

LA LETTURA DELLE FARNETICAZIONI RIPORTATE DI SEGUITO, CI INDUCONO A CHIEDERE ALLE AUTORITA’ SANITARIE UN RAPIDO INTERVENTO (TSO) PER I MALATI DI MENTE ADERENTI ALLA TASK FORCE CONTRO GLI OGM (ED AI POLITICI CHE LòI SPALLEGGIANO), AFFINCHE’ VENGANO RINCHIUSI IN SPECIALI CLINICHE PER IL RECUPERO PSICHIATRICO (red.).

Aiab, pur condividendo la necessità di agire velocemente con normative regionali e nazionali, a tutela della salute del territorio e dei consumatori ha proposto azioni dimostrative concrete e il presidio dei campi per fermare la trebbiatura, fino a che non intervengano atti concreti da parte delle amministrazioni. E’ inaudito che una violazione di un decreto interministeriale non venga fermata e che, oltre la contaminazione, si permetta un ulteriore danno, ovvero quello di affermare che grazie alle lobby e ai potentati le leggi si aggirano. E’ altresì grave che la Regione Friuli affermi in un atto che la semina degli Ogm sia libera”. 
E’ questo il commento del presidente di Aiab, Vincenzo Vizioli che, insieme alla task force per un’Italia libera da Ogm, rete consolidata di 30 associazioni, era presente a Pordenone per fermare la violazione avvenuta con la semina Ogm fatta da Fidenato.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

La task force, prendendo atto dell’atto amministrativo della Regione Friuli Venezia Giulia che, nel dare le indicazioni precauzionali sulla fase di raccolta, di fatto dà via libera alla semina di Ogm, non tenendo conto del decreto intermininisteriale, ha chiesto una revisione in chiave più restrittiva e cautelativa, impegnandosi stessa ad avanzare una proprio testo che contempli, oltre al divieto della semina, già contenuto nel decreto del governo, anche quello di raccolta e di gestione dei prodotti e che ponga un vincolo conservativo sanitario delle aree coltivate con semi Ogm.
Nel corso del vertice, non sono mancate critiche alla Regione per una mancata condivisione delle iniziative legislative e per i contenuti delle stesse sia da parte di associazioni ambientaliste, agricole e dei parlamentari.

 

Recommended Posts
Showing 6 comments
  • Francesco
    Rispondi

    e poi se uno dice che l’italia è un paese di merda rischia una denuncia…

    • claudio
      Rispondi

      senz’offesa per la merda s’intende..

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Questo vive in un suo mondo.
    Mi piacerebbe sapere di cosa vive.

  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Se li rinchiudiamo in una struttura per malati di mente, li dobbiamo mantenere noi. Mandiamoli a lavorare la terra. Senza mezzi meccanici ovviamente e possibilmente in campi seminati con OGM. Sarebbe la cura migliore. Altro che psicofarmaci!

  • FrancescoPD
    Rispondi

    I sinistrati sono quelli che si ergono a guardiani del diritto: “Le sentenze si ripettano dicono”,.. berlusconi deve andare in galera.
    Ma allora quali sentenze si rispettano? fatemi capire…. quelle fatte dai loro amici magistrati?… e quelle della cominutà europea cosa sono? … ah quelle non sono sentenze fatte da amici magistrati, quindi non si applicano.

    http://www.ilvelino.it/it/article/ogm-orlando-scrive-a-serracchiani-regione-proceda-su-divieto-coltivazione/d5563a44-81c5-44a1-8fb8-021b6d29d27b/

    STATO FUORILEGGE ! MINISTRI FUORILEGGE !
    Spiegatemi qual’è l’etica di uno stato simile….

    • Sigismondo di Treviri
      Rispondi

      Nessuna etica. Come nessuna etica hanno coloro che questo stato lo mantengono.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search