In Economia, Libertarismo, Varie

DI REDAZIONE

Intervista con Giacomo Zucco sul Bitcoin, PARTE I

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=IbhX_48cwfY’]

Intervista con Giacomo Zucco sul Bitcoin, PARTE II

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

[yframe url=’https://www.youtube.com/watch?v=DcWdhbOjMYo’]

zucco giacomo

Post suggeriti
Mostrati 11 commenti
  • Mister Libertarian
    Rispondi

    La francesina che intervista Zucco è proprio carina!

  • Giorgio Fidenato
    Rispondi

    A parte che è carina, mi consola il fatto che ci sono alcuni giovani che cominciano a parlare di scuola austriaca, libertarismo, ecc… . Confortante!!!!

  • Mauro Gargaglione
    Rispondi

    Giacomo usa un’espressione che per me è poesia: il mercato non ha ancora “scoperto” qual è un valore realisticamente stabile del Bitcoin.
    Il mercato che scopre … love it!!!!

  • Pedante
    Rispondi

    “valore intrinseco non monetario”. ☺

  • Pedante
    Rispondi

    Sembra una moneta token, come descritto da George Selgin in Good Money.

  • Piombo
    Rispondi

    Zucco si è dimostrato molto competente sull’argomento. Anche la ragazza sembra avere dimestichezza con le idee austro-libertarie. Bravi giovani, avanti così!

  • Tommasodaquino
    Rispondi

    Il discorso di Zucco sul bitcoin non mi ha convinto, il concetto di “valore intrinseco” è pericoloso, in più dire “non sono convinto che esista questa violazione” (da parte del bitcoin,riferendosi alla citazione di Mises) non è una dimostrazione è un parere personale, per carità legittimo ma poco rassicurante. Non so, tutto questo entusiasmo per i bitcoin da parte di alcuni esponenti della scuola austriaca mi lascia molto perplesso.
    Intanto Gary North si è espresso

    http://www.garynorth.com/public/11828.cfm

  • FrancescoL
    Rispondi

    http://www.youtube.com/watch?v=E6Cr_ipD13o,
    dal minuto 6.22 al 7:30 c’è a mio avviso il messaggio importante, ovvero l’inflazione è già stata creata, ora inizia la fase 2

    • Tommasodaquino
      Rispondi

      condivido, sta iniziando la fase 2 poi dopo non credo ci sarà più scampo

      • FrancescoL
        Rispondi

        Ron Paul e la scuola austriaca lo predicano da decenni, io che non sono nessuno ci sono arrivato da pochi anni ma nelle alte sfere credo lo sappiano tutti. Il fatto è che nessuno puo’ sapere con certezza il “quando” accadrà, non esistono invece dubbi sul fatto che accadrà

  • Mirco
    Rispondi

    Il “valore intrinseco” non esiste. Si tratta della traduzione di una abbreviazione che viene usata in inglese che sarebbe “il valore dovuto alle caratteristiche intrinseche”.
    Ma nella definizione completa il valore è soggettivo mentre diventa oggettivo nella definizione abbreviata (e semplicistica) se non si ha presente che è una abbreviazione della precedente.

    La violazione del Teorema di Regressione di Mises non esiste per vari motivi.

    1) Perché si può risalire dal Bitcoin alla valuta fiat e dalla fiat all’oro, come ha fatto Mises

    2) Perché si può risalire dal Bitcoin come commodity usata per le sue caratteristiche intrinseche all’uso come mezzo di baratto ed infine all’inizio dell’uso come mezzo di scambio indiretto.

    3) Perché Bitcoin è già adesso usato come moneta per pagamenti e scambi, quindi può essere dato per assodato che il passaggio da commodity a mezzo di scambio indiretto e poi a moneta è già avvenuto.

    Discutere che Bitcoin non è moneta è come discutere che un calabrone non può volare perché non segue i modelli aerodinamici: Il calabrone se ne frega e lo stesso fa il Bitcoin.

    Gary North, con tutto il rispetto che indubbiamente merita, poteva risparmiarsi di scrivere quei tre articoli, che francamente sono imbarazzanti.
    Non hanno aggiunto nulla alla critica che già non fosse stato scritto e a cui è stato risposto ampiamente.
    Addirittura, per me, alcune argomentazioni non sono nemmeno compatibili con la scuola austriaca:

    E.G.: “con i bitcoin non ci puoi pagare le tasse”
    Come se dipendensse da cosa un governo decide di accettare in pagamento se quella cosa è denaro oppure no.

    Oppure che chi sostiene i bitcoin è anti-contrattuale perché crede che bitcoin renda possibili contratti che non richiedono una terza parte che li fa rispettare.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca