In Anti & Politica

schiavi_raccolta_cotoneDI VALENTINA CAVINATO

Osservo, analizzo e rifletto… Quante similitudini tra Francia e Italia…

In questi due paesi (di merda) i sudditi sono sempre pronti a far vincere una volta la dx, una volta la sx. Mi fanno pensare ad una partita di tennis, in cui il servizio viene battuto una volta da Sarkozy, una volta da Hollande, una volta da Berlusconi, una volta dal piddino di turno. Ma non cambia mai nulla, in realtà non vince mai nessuno, perdiamo solo noi, vittime di questo sistema fallito, chiamato democrazia.

In Francia ora danno addirittura per favorita la Le Pen, più statalista e forse ancora più pericolosa di Hollande.
In Italia invece la new entry degli ultimi tempi, è rappresentata da un comico, colui che continua a calcare il palcoscenico, ma oggi lo fa per farneticare, per proporre riforme pericolosissime, riforme che non potrebbero che far peggiorare la situazione (quasi quasi ci sarebbe da augurarsi che ciò accada).

Il risultato?
Solo un inevitabile peggioramento. Sempre più disoccupati, sempre più tasse, sempre più vicini al baratro. E non stupitevi se domani sarete proprio voi a rimanere senza lavoro, o a chiudere la vostra attività.

NESSUNO ha mai fatto e farà nulla, per invertire questa tendenza…NESSUNO!

Ma il suddito è intelligente, lui riesce sempre ad individuare il “MENO PEGGIO”. E pensare che se solo aprisse gli occhi, se solo la smettesse di essere il mandante di questi trafficoni farabutti, le poltrone si staccherebbero per magia dai culi dei politici.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Abbiamo Alfano, l’hanno stimato fino a poco tempo fa, era il delfino per eccellenza, delfini così non ne vedevamo dai tempi di Martelli. Ora, per i seguaci di Silvio, è diventato improvvisamente un incapace, un traditore.

Poi il camaleonte Sacconi, si, proprio quel Sacconi che negli anni ’80, all’hotel Plaza di Roma, accolto dal fedele portiere Esposito, partecipava ai banchetti craxiani, in compagnia di De Michelis-Amato & Co., oggi c’è chi lo ritiene credibile. Credibile? Ma come cavolo siete messi? Vi siete bevuti il cervello?

Anche il PD si è rinnovato con Renzi. Lui mi ricorda il pazzo di Nuovo Cinema Paradiso, quello che andava urlando “È mia la piazza, è mia la piazza…”, quello che appartiene alla razza democristiana tendente a sinistra, quella che oggi viene definita catto-comunista.

Tutti pronti con la matita copiativa in mano a mettere una croce, proprio quella croce che di solito rappresenta la firma degli analfabeti.

The show must go on!

Recommended Posts
Showing 5 comments
  • Marco Tizzi
    Rispondi

    Bravissima.
    Fanculo tutti. Anche il meno peggio.

  • Pedante
    Rispondi

    Credo che la popolarità della Le Pen è riconducibile al fattore identitario, trascurato dagli altri socialisti di vario stampo.

  • Giuseppe
    Rispondi

    Sottoscrivo.
    Brava Valentina!

  • Massimiliano
    Rispondi

    Noto che a un certo punto della considerazione, chi scrive dice ” ABBIAMO” (???) ! Ora . . . prendo atto del disastro italiano (lo vivo in prima persona . . . e non da fuori, purtroppo), tuttavia oltre che ‘osservare, analizzare, riflettere’ sarebbe interessante che da chi espone un certo KNOW-HOW sociale (boh ? ), emergessero anche considerazioni un pelino più creative. Se non sbaglio colei che ha dato vita a questo articolo . . . ha iniziato la sua carriera in questo ‘Paese di merda’. Dico bene . . . ? E in ogni caso . . . proviamo anche a proporre soluzioni, alternative e non solo svilire e sbeffeggiare chi ( per passione e/o interesse) sostiene una corrente o l’altra. Certo, il parassitismo è capillare . . . ma affermare ‘se solo aprisse gli occhi’ è troppo semplice: chi vive questa realtà ha GLI OCCHI BEN APERTI . . . ma non basta. Meno insulti e più proposte . . . altrimenti il sospetto è che la cosiddetta ‘merda’ di Paese, è un virus . . . e come tale viaggia OLTREFRONTIERA ! Senza rancore Valentina . . . un bacione

    • Valentina
      Rispondi

      Massimiliano,
      la Francia e l’Italia sono veramente due paesi di merda. E mi posso permettere di dare un giudizio su entrambi, in quanto ci vivo e ci lavoro.

      Vuoi delle considerazioni più “creative”? Vuoi delle proposte?
      Ti accontento subito.

      * Bisogna lasciare nelle mani dello Stato il minimo indispensabile!
      * Bisogna smetterla di reclamare più Stato. In televisione non si ascolta che questo…
      * Bisogna abbassare la pressione fiscale, privatizzare al massimo (non con delle finte privatizzazioni come hanno fatto finora).
      * Bisogna ridare LIBERTA’ all’individuo, smettendo di trattarlo da suddito, lasciandogli gestire la propria vita.

      LO STATO NON SARA’ MAI LA SOLUZIONE, IN QUANTO LO STATO E’ IL PROBLEMA!

      Attualmente è assurdo votare, in quanto TUTTI I PARTITI sono profondamente statalisti.
      Il mio nemico non è il politico. Il mio nemico è il suo mandante: l’elettore.

      L’italiota si lamenta del politico, ma poi è il primo a correre da lui per strappargli una raccomandazione per farsi assumere il figlio.

      Un caro saluto.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search