In Anti & Politica

Matteo Renzi e Enrico Letta Firenze 08/06/2013DI MATTEO CORSINI

Matteo Renzi, il 17 gennaio scorso, ha dichiarato: “In questi 9 mesi il governo sulle riforme non ha fatto passi avanti, e se chiudo gli occhi e penso a cosa ha fatto il governo mi viene in mente l’imu… ma facciamo un hashtag enrico stai sereno,vai avanti”.

Vediamo altre perle:

“Non mi interessano le etichette ed i giochini da prima repubblica. Io sono all’opposizione di chi pensa di far politica per una poltrona in più.”

(M. Renzi, 30 gennaio 2014)

“Sono tantissimi i nostri che dicono: ma perché dobbiamo andare (al governo senza elezioni)? Ma chi ce lo fa fare? Ci sono anch’io tra questi, nel senso che nessuno di noi ha mai chiesto di andare a prendere il governo.”

(M. Renzi, 9 febbraio 2014)

“Non si danno le dimissioni per dicerie o per manovre di palazzo.”

(E. Letta, 12 febbraio 2014)

“Sono sereno, anzi zen.”

(E. Letta, 12 febbraio 2014)

E adesso perché dovrei aggiungere qualcosa, rischiando di rovinare questo capolavoro di due uomini considerati (da altri) la crema della classe politica italiana?

 

Recommended Posts
Showing 3 comments
  • Albert Nextein
    Rispondi

    La democrazia cristiana ha infettato e snaturato il Pd, già partito comunista.
    Una volta nemici elettorali ed ideologici, si misero in testa di arrivare ad un compromesso storico sotto la spinta di proteste sindacali e di atti terroristici, entrambi provenienti dalla stessa matrice comunista operativa.

    Non stava più bene che ci fosse alternanza tra centro e sinistra.
    Volevano il centrosinistra.
    Volevano un regime in cui non esistesse ,in pratica, opposizione , se non qualche rimasuglio partitico extra “arco costituzionale”.

    Arrivò craxi , che rappresentò una prova generale di compromesso storico.
    Ma craxi volle comandare, senza i comunisti.
    E questo non gli fu perdonato.
    Finì nello scandalo la prima repubblica.

    Cambiarono i nomi , ma non le ideologie.
    I democristiani si sfaldarono e arrivarono ,come una pioggia tossica, in ogni altro partito.
    Fu una disseminazione generale.
    Ci furono scissioni ovunque, specie a sinistra, come solito.

    Ma l’idea del compromesso storico non venne a mancare.
    Arrivò berlusca che, come craxi, lottò contro la sinistra comunista al potere.
    Ma berlusca era già infettato da democristiani dentro il suo partito e alleati come casini.
    Avemmo , quindi, alcuni governi di centrosinistra prodiani , d’alemiani, e simili che potevano esser un reale pre-compromesso storico.
    Il governo letta è un pre-compromesso storico.
    Intanto l’infezione democristiana prendeva piede e procedeva, sia a destra che a sinistra.

    Fino ai giorni attuali.
    Quando il partito di berlusca si sfalda in più parti, dopo aver lasciato per strada piccole formazioni delle quali l’ultima è una vera propaggine democristiana.
    Quando il Pd è del tutto infestato anche ufficialmente nei posti di comando da ex democristiani.

    Siamo arrivati al governo renzi che è un puro governo democristiano alla Donat-Cattin dei bei tempi.
    Il sogno di moro e degli altri democristiani tremebondi dei tempi antichi si realizza ora.

    Rimangono ancora in giro un po’ di democristiani.
    Pochi dentro forza italia, e il partito di casini.
    Tutti pronti a dietrofont di ogni genere in nome della brama di potere e dell’ambizione personale.

    Forse mi sono espresso non bene.
    Forse ho tralasciato cose importanti.
    Ma a guardarsi indietro è questo quello che rilevo.

    Dopo aver demolito popolazioni intere si è arrivati in modo irrituale, proditorio e criminale al sogno demenziale della grande ammucchiata governativa.
    Tutto si è provato, ipocritamente, negli ultimi 50 anni.
    Tutto hanno subito la gente comune e i cittadini.
    Ci si arriva ora, fraudolentemente, in braghe di tela, con le mense della caritas ben affollate.

    Non mi fido di renzi, perché percepisco cosa rappresenta.
    Renzi non durerà, perché all’interno del Pd esiste ancora il ceppo betterico comunista che rimane inattivo , ma che è pronto a virulentarsi in ogni momento.
    Sarà tradito da altri democristiani.

    • eridanio
      Rispondi

      hai ragione. Avevo scritto un post lungo, ma l’ho ridotto: “hai ragione” può bastare.

  • marco
    Rispondi

    Siamo nella cacca gente…
    Un po’ come se fossimo in URSS nel 1970…

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search