In Anti & Politica, Economia

posDI LEONARDO FACCO

La perversa macchina del Fisco italiano è semplicemente criminale. Non basta la caterva di tasseche hanno portato la pressione fiscale a superare, in certi casi, l’80% di quanto un’impresa fattura. Negli ultimi sei anni – come ricorda Business People – sono state introdotte 629 nuove norme, di cui 389 rivolte alle imprese. Eppure c’è chi ha l’ardire di parlare di “semplificazioni”.
Tra le molte corbellerie approvate da taluni minus habens che governano e legiferano, c’è “l’obbligo dell’installazione del POS”, ovvero l’ennesimo tentativo di abolizione del contante, che entrerà in vigore il prossimo 30 giugno. In parole povere, se in un negozio entrasse una persona che spende più di 30 euro, il titolare dovrà accettare il pagamento con il bancomat, in quanto “diritto acquisito” dal cliente. Ma anche no!

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Infatti, non è neppure proprio così (per fortuna!). Perché? Perché le cervellotiche normative italiote… CONTINUA A LEGGERE QUI.

Recent Posts
Showing 2 comments
  • leonardofaccoeditore
    Rispondi

    Fatte!

  • Fabrizio Rinaldi
    Rispondi

    I think that the fiscal drug in Italy is something very similar to the Mafia system. Authority requires advanced payments for nothing that same Authority cannot provide. This is a crime and they call : FRAUDE !
    Fabrizio Rinaldi

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search