In Anti & Politica, Libertarismo, Varie

rothbardDI REDAZIONE

Il prossimo 7 gennaio ricorrerà il ventennale della scomparsa del filosofo ed economista Murray N. Rothbard. Il 22 ottobre prossimo l’associazione “Rete Liberale” commemorerà la ricorrenza con un dibattito sull’autore presso la Fondazione “Luigi Einaudi” di Roma. Rothbard è stato il più grande teorico libertario e uno dei maggiori filosofi sociali del Novecento.

Economista, filosofo politico, metodologo e storico, ha offerto un contributo decisivo all’elaborazione del libertarismo, sviluppo ed evoluzione del liberalismo classico. Di tale teoria ha proposto una versione giusnaturalista, incentrata sui diritti soggettivi di proprietà.

All’interno di questo filone di pensiero, è stato teorico massimo e propugnatore dell’anarcocapitalismo, esito radicalmente antistatalista della sua peculiare interpretazione della libertà come (auto)proprietà. In campo economico si è distinto quale uno dei maggiori esponenti della Scuola Austriaca. Ha sempre ritenuto di dover saldare teoria e prassi, e dunque è stato per tutta la vita un instancabile attivista politico e organizzatore del movimento libertario americano.

I contributi di originalità alla filosofia e all’economia sono numerosi. Già all’inizio degli anni Cinquanta del Novecento, percependo la contraddizione tra libero mercato e monopolio della forza statale, approda, sebbene in maniera ancora non strutturata, a quello che successivamente definirà anarcocapitalismo, la cui articolazione teorica avverrà all’inizio degli anni Settanta con l’opera Per una nuova libertà.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

All’inizio degli anni Sessanta ha già messo a punto gran parte dell’impianto epistemologico dell’economia, divulgando e perfezionando in vari saggi la prasseologia misesiana e criticando l’applicazione del metodo positivista alle scienze sociali. La sua militanza politica, sempre orientata al recupero e al rilancio degli ideali della Old Right, è stata supportata da scenari strategici di ampio respiro, in particolare all’inizio degli anni Novanta con l’intuizione paleolibertaria.

Il convegno del prossimo 22 ottobre non sarà una celebrazione nostalgica e sterile ma l’occasione per una verifica dell’attualità del suo pensiero e della sua azione.

QUI IL MIGLIOR SITO DEDICATO AL PENSATORE AMERICANO

Recent Posts
Showing 6 comments

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search