In Varie

faccoagora582013DI LEONARDO FACCO

Ho accettato, domani mattina dalle 8.30 sarò ad Agorà. Credo vedrete in azione uno davvero intollerante con i parassiti.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Domani, ad AGORA’, avrò a che fare con:
Bonacini e Rota (PD); Santanché e Gelmini (FI), Garavaglia (Lega), Sorrentino (CGIL), Pastorino (PD) candidato Regione Liguria. Un giornalista del Fatto (Sansa) e uno del Corriere, non ricordo chi.
Si parlerà di DEF e CORRUZIONE

Recent Posts
Showing 17 comments
  • Leo S
    Rispondi

    Anche se non condivido alcune tue tesi. Fagli il mazzo…. a tutti! :)

  • andre
    Rispondi

    Io condivido tutto invece!! Sarò davanti al televisore, proprio domani esco più tardi. Dacci dentro siamo con te!

  • Carlo Alberto T
    Rispondi

    Purtroppo domani ho un esame all’università… Cercherò di trovare su internet un video che raccolga quanto avvenuto ad Agorà.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      In bocca al lupo allora!!!!

  • Mauro Capannolo
    Rispondi

    In bocca al lupo!

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Ottimo intervento.
    Nessuno può affermare il contrario.
    E infatti sono stati tutti zitti.
    Solo repliche men che formali, vuote.
    Si vergognano tutti , quando parla Leo.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Grazie

  • nlibertario
    Rispondi

    Peccato non aver potuto vedere l’intervento, credevo che ti avessero lasciato parlare fin dall’inizio. Poi ho dovuto staccare perchè dovevo correre a lavoro. Poco male, comunque, vedrò la replica su youtube.

  • liberalista
    Rispondi

    Leo, ti faranno male le tonsille da quanto ti hanno fatto parlare… Vabbè, ma che mi aspettavo.. è la Rai. Che trasmissioni di merda!
    Il giornalista-conduttore (e lo dico da ex iscritto dall’albomafioso del settore) è il tipico idiota pagato dallo stato, stile Floris et similia, per intenderci, leccaculo del governo e succhiatore parassita della mammella statale.
    L’unica cosa saggia è stata detta alla fine: la politica in tv tira meno della venticinquesima replica di Banana Joe. E per fortuna, dico io!
    Più Bud Spencer e meno stato! ;-)

    • Albert Nextein
      Rispondi

      Sarà quel che dici, ma Leo da chi altri viene invitato in Rai?
      Da questo , se non ricordo male, lo abbiam visto più volte.
      Almeno questo giornalista sa dell’esistenza dei libertari.
      Hai notato il sindaco di Amatrice che chiedeva al giornalista che lo intervistava chi fosse Leo?

      Io penso che tre minuti di intervento di Leo valgono e rimangono più impressi che non tre ore di chiunque altro sia stato in trasmissione oggi.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Non a caso ho declinato gli inviti ricevuti nell’ultimo anno, ma stavolta avevo voglia di mandarli a cagare in diretta. :-)

  • liberalista
    Rispondi

    A mio parere non conta se ti invitano, ma per quale motivo ti invitano.
    Temo che portare un personaggio come Leo, che (giustamente) inveisce contro lo stato, la mafia pubblica e l’estorsione legale, sia per loro come invitare un pagliaccio. Lo fanno per ridere del fatto che esiste gente come noi… Un po’ come i comunisti al caviale quando parlano dei poveri: gli servono per fare le loro elucubrazioni totalitarie.

    Poi, certo, qualcuno avrà anche ascoltato Leo con attenzione, ma 3 minuti (con i commentini idioti del giornalista e degli altri presenti in studio, come al solito), rispetto al minestrone statalista degli altri 87 minuti non so a quanti rimangano in mente.
    Si badi bene: non ce l’ho assolutamente con Leo, che è solo da elogiare per la costanza (e checchè abbia detto in passato, continua a battersi, eccome!) e per il coraggio.
    Io ormai ho gettato la spugna, vivo la mia vita al minimo (per lo stato, non per me…) e me ne fotto di tutto e di tutti, tranne che di me stesso e della mia famiglia.
    Io la mia rivoluzione libertaria la faccio tutti i giorni. Ognuno di noi sa come fare, non devo certo scriverlo su un sito letto da tutti…
    Poi, quando ho nostalgia del mal di fegato, leggo qua e là :-)

    • Albert Nextein
      Rispondi

      Leo è un combattente scomodo.
      Io mi accontento anche di pochi minuti sulle reti nazionali.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      GIUSTO, LA RIVOLUZIONE LIBERTARIA LA FACCIAMO E DOBBIAMO FARLA TUTTI I GIORNI.

    • Pedante
      Rispondi

      Non si ha mai un problema con un solo zingaro, ma con lui e i suoi fratelli, cugini, zii, ecc. Un gruppo consanguineo con una cultura di vendetta e di intensa lealtà interna nonché diffidenza verso l’outgroup avrà sempre la meglio sull’individuo atomizzato, checché ne dica la Boldrini. La “soluzione” la troverebbero i cittadini se potessero unirsi in gruppi di autodifesa armati. Gruppo contro gruppo, un l’equilibrio delle forze che minimizzerebbe gli incentivi a delinquere con impunità e perciò anche le inevitabili tensioni tra due distinti gruppi etnici destinati a rimanere tali per sempre.

  • Pedante
    Rispondi

    Nocche spappolate e mangallenate in testa stile Diaz non sono niente rispetto a quella trasmissione. Una vera tortura.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      HAI RAGIONE

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search