In Economia, Esteri

imprenditore-turcodi REDAZIONE

Quando ha venduto la sua azienda, ha deciso di fare un regalo ai suoi dipendenti.

Ognuno dei 114 impiegati ha ricevuto un premio pari a circa 215mila euro.

Lui è Nevzat Aydin, amministratore delegato della Yemek Sepeti, azienda turca leader nella consegna a domicilio di cibo, venduta nei mesi scorsi alla Delivery Hero per 589 milioni di dollari.

E’ stato lui stesso a spiegare al quotidiano turco Hurriyet la scelta di fare un bel regalo ai dipendenti: “Io credo nel lavoro di squadra e penso che il successo dia molte più soddisfazioni se è condiviso con il resto del team”.

Alla notizia dell’imminente premio, i dipendenti, che mediamente guadagnano tra i 1.000 e i 2.000 dollari al mese, si sono messi a urlare, qualcuno piangeva e molti hanno scritto lunghe lettere di ringraziamento all’ad.

Tratto da l’Unione Sarda

 

Articoli recenti
Mostrati 3 commenti
  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Sfruttatore due volte. La prima perché è un imprenditore, la seconda perché “sfrutta” il sentimento della gente. Senza contare, poi, che con questo suo gesto “costringerà” molti dei suoi ex lavoratori a licenziarsi, per diventare a loro volta imprenditori che assumono, o prepensionarsi lasciando il posto ad altri che, non essendo più disoccupati, non potranno essere galvanizzati da Tsipras, da Vendola, da Landini o da Civati. E se poi, a causa sua, proprio questi quattro rimanessero disoccupati? (Landini escluso, lui tornerebbe alla catena di montaggio).

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Occorre stare molto attenti a fare regali.
    Ci vuole coraggio e totale disinteresse , e non aspettarsi mai riconoscenza, ma odio e ingratitudine.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Hai ragione Albert!!!!

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca