In Anti & Politica, Economia

matteo-renzi-linguaDI FAUSTO DEMETRIO

Le grandi riforme del governo? Leggiamole

– “PER SANITA’ ‘RAZIONALIZZAZIONE’ 2,3 MLD: Nessun taglio assicurano Governo e relatrice del provvedimento: solo una ‘razionalizzazione’ da 2,3 miliardi”

Non verrà licenziato nessun parassita, “razionalizzeranno” i servizi. Fatti un’assicurazione privata o prega il tuo dio che non ti succeda mai nulla.

– “ASSUNZIONI AIFA: 240 nuove assunzioni per l’Aifa nei prossimi tre anni.”

240 nuovi parassiti con famiglia che andranno a votare.

– “POLIZZA ‘GIUBILEO’ PER PELLEGRINI: Una sorta di “polizza Giubileo” da 50 euro che, sottoscritta dai pellegrini stranieri garantirà l’assistenza sanitaria pubblica senza altri costi.”

Altra tassa sul turismo, non cambierà nulla sul salasso sanitario, essendo la sanità gratuita per cani e porci, tranne per chi è comunque costretto già ora a finanziarla.

– “ASSUNZIONI GIUBILEO: Per garantire l’ordine è autorizzata l’assunzione di 1.050 poliziotti, 1.050 carabinieri e 400 finanzieri e 250 vigili del fuoco.”

Per chi si lamenta dell’assenza dello stato, altri 2.750 stipendi da pagare.

– “SANITA’, REGIONI RINEGOZIANO CONTRATTI: I contratti per le forniture sanitarie vengono rinegoziati dalle regioni. Obiettivo è ridurre la spesa. Se non si raggiunge un accordo con i fornitori si potrà recedere dal contratto.”

Hai presente quei farmaci che ti vendono SOLO su ricetta medica? Ecco, adesso li potrai trovare solo al mercato nero.

– “FATTURE SANITA’ AL MEF: Le fatture per le forniture sanitarie dovranno essere trasmesse al Mef ed al ministero della Salute che predisporrà un Osservatorio nazionale sui prezzi dei dispositivi medici.”

Aumenteranno le spese, perchè aumenterà la platea che riceve mazzette.

– “AZIENDE A RISCHIO SE SI SFORA: L’eventuale superamento del tetto di spesa sanitaria regionale sarà posto a carico delle aziende fornitrici di dispositivi medici per una quota complessiva pari al 40% nel 2015, al 45% nel 2016 e al 50% decorrere dal 2017.”

Vedi punto “Sanità”

– “SI RINEGOZIA ANCHE PREZZO FARMACI: Entro il 30 settembre 2015, l’Aifa conclude le procedure di rinegoziazione con le aziende farmaceutiche per la riduzione del prezzo di rimborso dei medicinali a carico del Servizio sanitario nazionale”

Le tasse che pachi non bastano, dovrai pagare un ticket più alto quando stai male. Eh signora mia, ma la sanità è gratis!

– STOP A PRESTAZIONI ‘INAPPROPRIATE’: Meno analisi, risonanze e affini. Il decreto prevede che siano individuate “le indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale”. Viceversa il costo è a totale carico dell’assistito.

Come ti sei permesso di stare male? Lo sai che è “inappropriato” ammalarsi? Ora paga le analisi che hai fatto, che lo stato ti vuole sano (oppure morto).

– “A RISCHIO MEDICI: Se il medico convenzionato con il servizio sanitario fa prescrizioni inappropriate rischia una riduzione del trattamento economico accessorio.”

Vedi punto “Sanità”

– “MEDICI POTRANNO GIUSTIFICARE: Il medico potrà evitare le sanzioni sul salario accessorio in caso di prescrizioni inappropriate motivando le proprie decisioni.”

Se hai il medico “giusto” potrai avere anche i farmaci che ti servono. Ah già, il medico non puoi sceglierlo. Allora non rompere i coglioni e cerca quello che ti serve al mercato nero.

– “AUTODROMO MONZA DEFISCALIZZATO: Ok alla defiscalizzazione per l’autodromo di Monza. Consentirà alla regione Lombardia di investire 20 milioni e salvare così il Gran Premio d’Italia.”

Fico! Meno tasse! Ah no, c’è da tirare fuori 20 milioni…

– “LSU CALABRIA: Il governo li stabilizza inserendoli nel maxiemendamento.”

Lavoratori socialmente utili. E che lavoro è? Votano, e prendono i tuoi soldi per farlo.

– “AGENZIE FISCALI: sono autorizzate ad annullare le procedure concorsuali per la copertura di posti dirigenziali bandite e non ancora concluse e a indire concorsi pubblici entro il 31 dicembre 2016. È autorizzata l’assunzione dei vincitori. In attesa della conclusione del concorso si prevede l’attribuzione da parte degli attuali dirigenti di deleghe ‘a tempo’ ai funzionari (non oltre fine 2016 appunto).”

Hai presente i dirigenti illegali che avevano emesso cartelle illegittime? Ecco, ora diventano legali “a tempo”.

– “RISORSE A CITTA’ METROPOLITANE: Risorse per le Città metropolitano di Milano e Torino, ma anche ossigeno finanziario, in favore di Sicilia, Valle d’Aosta.”

Ossigeno finanziario. Bella metafora per dire che lo stanno togliendo a te.

– “VENETO, ARRIVA SCONTO 7,5 MLN: 7,5 milioni di ‘sconto’ sul patto di stabilità in arrivo per i comuni del Veneto colpiti a inizio luglio da una tromba d’aria.”

Sconto sul patto di stabilità, significa che quei comuni potranno spendere a debito altri 7,5 mln in cazzate tipo casette per pipistrelli, mostre di ceramica, sagre della porchetta. Indovina un po’ chi lo deve pagare quel debito?

– “AMMINISTRATORI LOCALI ASSICURATI: Gli amministratori locali potranno essere assicurati contro eventuali rischi connessi al loro mandato.”

Non sia mai che un delinquente debba assumersi la responsabilità di quello che fa! Che ci pensino i sudditi a pagare!

– !PRECARI PROVINCE: Province e Citta’ metropolitane che hanno sforato il patto di stabilita’ nel 2014 potranno comunque prorogare i lavoratori precari impiegati in questi enti.”

Le provincie non sono mai servite ad un cazzo, come non hanno mai fatti un cazzo quelli che prendevano uno stipendio da loro. Ora, non esistemmo più le provincie, hai la certezza che non fanno nulla, e hai anche la certezza che stai pagando lo stipendio a qualcuno che non fa un cazzo.
Sei felice?

– “REGIONI A RISCHIO ‘MULTA’: Le Regioni che non assorbono le competenze delle province dovranno pagare i costi per far continuare a funzionare le amministrazioni provinciali per quelle che vengono definite ”funzioni non fondamentali”.”

Se le regioni non fanno quello che facevano le provincie, dovranno finanziare le provincie (che non esistono più, ma esistono ancora) per svolgere quelle funzioni che loro stessi definiscono “non fondamentali”.
LOL

– “PIU’ DOCENTI SCUOLE INFANZIA: Accolto un emendamento che mette fine al blocco delle assunzioni e prevede la possibilità per i Comuni di assumere nuovi insegnanti anche oltre i limiti di spesa imposti dal Patto di Stabilità.”

Jimmi il pedofilo ha una famiglia numerosa di votanti ma i conti del comune sono in rosso? Assumilo come bidello all’asilo!

– “COMMISSARIO BAGNOLI: modifica alle norme per il commissario straordinario di Bagnoli che potrà essere scelto ”tra persone, anche estranee alla pubblica amministrazione, di comprovata esperienza gestionale e amministrativa”. La nomina potrà essere fatta con Dpcm.”

Non puoi ricoprire incarichi pubblici perché ti hanno arrestato già sei volte? Questa è la norma scritta per te! Cosa aspetti?

– “POLIZIA PROVINCIALE: Il personale viene trasferito alla Polizia municipale.”

Chi non faceva un cazzo alla provincia continuerà a non fare un cazzo in comune.

– “SCREENING REGIONI PER CONCESSIONI MARITTIME: Si avvia uno screening a livello regionale in vista della revisione delle concessioni demaniali marittime.”

•Uè Mattè, non abbiamo più soldi! •Vai, che con questo hai mazzette garantite per i prossimi 10 anni.

Signore e signori, il vostro stato è questo.

Chi paga le tasse finanzia la criminalità.
Se non evadi sei complice.

Recent Posts
Showing 5 comments
  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Non solo: viene istitutito il “Servizio Civile” che retribuirà i “servitori” a 700 euro al mese. Il tutto con la complicità della Lega che lo vuole obbligatorio. E io che pensavo che i secessionisti fossero assimilabili ai libertari!. Forse quelli autentici, non quellio finti. Mi auguro che si possa praticare l’obiezione di coscienza. I nostri giovani hanno altro da fare e non possono perdere anni universitari o di lavoro autentico. Spero che la Lega perda voti proprio per questa demenziale proposta.

    • spago
      Rispondi

      mi associo!

  • Albert Nextein
    Rispondi

    La lega non conta un tubo.
    Non fa un tubo.
    Obsoleta.
    Solo slogan e opportunismo.

  • Alessandro COLLA
    Rispondi

    Non conta e non fa sul piano della libertà autentica. Ma in parlamento conta e fa. E se passa la proposta di Siri saremo di nuovo costretti a “servire la patria” contro la nostra volontà. Quella stessa patria dalla quale Siri, non molti anni or sono, voleva giustamente secedere. Speriamo nei franchi tiratori in occasione del voto alle camere. Martino e Civati, per esempio, uno “a destra” e uno a sinistra.

  • Guglielmo Piombini
    Rispondi

    Ottimo Fausto Demetrio!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search