In Anti & Politica, Economia, Esteri

jdi RYAN W. MCMAKEN*

In seguito al voto ‘no’ del 5 Luglio in Grecia contro i termini del negoziato sul piano di salvataggio, le élite europee giurarono che non avrebbero più negoziato:

«i funzionari dell’eurozona hanno spento ogni prospettiva di una rapida ripresa dei negoziati, anche se i ministri delle finanze stavano progettando di incontrarsi durante la settimana per discutere le ricadute della votazione. Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande hanno immediatamente programmato un incontro bilaterale. «Tsipras e il suo governo stanno portando il popolo greco su un percorso di amaro abbandono e disperazione», ha detto il ministro dell’economia Sigmar Gabriel al quotidiano Tagesspiegel. Ha detto che i negoziati con Atene ora sono «inconcepibili»».

E tuttavia, alla metà di Luglio, tutti erano di nuovo al tavolo dei negoziati e un accordo è stato raggiunto….

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti
Commenti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca