In Anti & Politica, Esteri

j3 di JUSTIN RAIMONDO*

Il feroce attacco all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles sottolinea l’inutilità di concentrarsi sul “califfato” siriano come l’epicentro del terrorismo: come ho detto dal 2001, il serpente non ha testa.

Sia al Qaeda che ora l’Isis sono entità proteiformi con una vasta diffusione geografica, e ciò che l’attacco di Bruxelles (e prima di esso quello di Parigi) ha mostrato è che costoro hanno colonizzato con successo l’Europa.

Se lo “Stato islamico” proclamato dall’Isis fosse domani sconfitto ed eliminato, il terrorismo e le reti criminali che hanno realizzato gli attacchi di Bruxelles ancora esisterebbero. La popolazione di Bruxelles è quasi per il 25% di immigrati provenienti da Paesi musulmani, soprattutto Marocco e Algeria.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

E a quanto pare i due fratelli che erano il nucleo della cellula Isis erano frequentatori dell’ormai noto quartiere di Molenbeek, costituito principalmente da discendenti di immigrati che vi si stabilirono decenni fa….

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti
Mostrati 2 commenti
  • Pedante
    Rispondi

    https://www.youtube.com/watch?v=wH3y_P1HKhA

    Glasgow 2011, prova in bianco per Nizza 2016.

  • Pedante
    Rispondi

    Non solo assassini impietosi ma anche all’avanguardia della tecnologia, come ci ricorda uno dei massimi esperti sul terrorismo di matrice fondamentalista islamista.

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

logo