ATTIVISTA CLIMATICO SI DA’ FUOCO: UN ESEMPIO PER TUTTI I NAZI-COMUNISTI

DI LEONARDO FACCO

Stamane, con grande risalto, tutte le testate online hanno rilanciato questa notizia:

  • “Si è immolato come un bonzo per sostenere la lotta del cambiamento climatico dandosi fuoco a New York. David Buckel, un avvocato per i diritti gay, si è tolto la vita dandosi fuoco in un parco. L’uomo, 60 anni, ha lasciato un biglietto di spiegazioni. Il messaggio, inviato anche ai media americani, è un invito a condurre una vita meno egoista per proteggere il clima del pianeta”.

Sull’egoismo citato da Buckel, inviterei a leggere il libro di Ayn Rand, “le virtù dell’egoismo“, onde evitare di cadere in considerazioni banali e politicamente corrette.

Nel merito della vicenda sui cambiamenti climatici io sto con la scienza, non con lo scientismo (sapete bene che si tratta di una bufala quella del riscaldamento e i cambiamenti climatici esistono dal giorno in cui esiste il pianeta terra); per quel che concerne i presunti “diritti dei gay”, ritengo si tratti di pura e semplice competizione con altre categorie per usufruire dei sussidi e delle prebende del welfare state (il gay non può essere una categoria speciale che lo Stato deve proteggere; i gay sono individui come altri e devono godere dei diritti e del rispetto di ogni altro individuo: diritto alla libertà, alla proprietà e alla vita). Ciò che, invece, ritengo importante sottolineare è il coraggio e la scelta di questo signore, che ha deciso di pagare in proprio per un personale ideale.

“La mia morte prematura con la benzina rifletta quel che ci stiamo facendo”, il messaggio di David Buckel. Un epitaffio che mi dà lo spunto per un invito “urbi et orbi”: tutti quelli che la pensano come lui (ambientalisti, comunisti, socialisti per l’ambiente, animalisti, ecc. ecc.) dovrebbero imitarlo, prendendo esempio dal suo gesto, che va rispettato anche da chi non lo condivide. Se davvero taluni credono in certe superstizioni, si comportino come  il signore di cui sopra, anziché aggredire – nei modi più svariati e criminali – quelli che non la pensano come loro.

Solo così eviterebbero di essere definiti nazi-comunisti.

Article written by

7 Responses

  1. Giovanopoulos
    Giovanopoulos at | | Reply

    Ieri Palach, oggi Buckel.
    Quale miglior segno della decadenza in atto?!

  2. Alessandro Colla
    Alessandro Colla at | | Reply

    Ma se era contro il riscaldamento climatico perché ha riscaldato il clima ancora di più con il darsi fuoco? Perché ha usato un combustibile fossile altfamente inquinante come la benzina? Coerente fino all’ultimo.

    1. GIG
      GIG at | | Reply

      giusto.
      doveva ibernarsi in un frigorifero ad energia solare

  3. Alessandro Colla
    Alessandro Colla at | | Reply

    No. Perché anche se alimentato con il fotovoltaico, il frigorifero produce sempre clorofluorocarburi e quindi è uno strumento infernale che va abolito. E poi si sa che le bevande calde tolgono la sete più delle fredde. Certo, ci sarebbe il problema di come conservare i medicinali ma se torniamo ai bei tempi di una volta… magari che so? La stregoneria potrebbe andare? E’ tanto progressista…

  4. GIG
    GIG at | | Reply

    ahhaaaaahhhaaa
    mitico Alessandro

  5. Albert Nextein
    Albert Nextein at | | Reply

    Era sufficiente che cessasse di versare tasse, come protesta.

  6. Alessandro Colla
    Alessandro Colla at | | Reply

    Ma quelle ci vogliono. Se no, lo stato come finanzia le associazioni contro il cambiamento climatico?

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *