Informazioni sui cookie

Saggi

A CENA CON L'EVASO, IL PRIMO APPUNTAMENTO È A LUCCA

A CENA CON L’EVASO, IL PRIMO APPUNTAMENTO È A LUCCA




di LEONARDO FACCO A CENA CON L’EVASO è un’iniziativa originale per andare in giro a raccontare quel che più mi piace: quanto è criminale lo Stato italiano, quello europeo e tutti coloro – banche in testa – che odiano la nostra libertà. L’occasione è la presentazione di ELOGIO DEL CONTANTE in maniera informale, alla mia maniera insomma, ovvero chiacchierando schiettamente con chi è interessato a… Read more →




MEDIOEVO E LIBERTA', LECTIO MAGISTRALIS DI GUGLIELMO PIOMBINI

MEDIOEVO E LIBERTA’, LECTIO MAGISTRALIS DI GUGLIELMO PIOMBINI




di GUGLIELMO PIOMBINI             Il mito dei secoli bui Sul Medioevo continua a gravare un pregiudizio negativo difficile da rimuovere, malgrado la storiografia contemporanea abbia dimostrato da tempo l’infondatezza della tradizionale raffigurazione del Medioevo come parentesi oscura e stagnante tra l’antichità classica e il Rinascimento. Negli ultimi decenni le ricerche dei grandi medievalisti francesi, come… Read more →




DELLA LIBERTA' DI ESPRESSIONE: L'ORDINE SPONTANEO DI IDEE E PAROLE (Parte Quinta)

DELLA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE: L’ORDINE SPONTANEO DI IDEE E PAROLE (Parte Quinta)




DI GIOVANNI BIRINDELLI Parte 5: Conclusioni: l’ordine spontaneo delle idee e delle parole C’è un libro fotografico degli anni ’80[1], ripreso in un bel documentario su Internet[2], che aiuta a farsi un’idea delle distanze nello spazio. È molto difficile infatti concepire distanze di cui non abbiamo alcuna esperienza. Non abbiamo difficoltà a concepire la distanza fra due stanze di una… Read more →




DELLA LIBERTA' DI ESPRESSIONE: DIRE CIO' CHE SI VUOLE (Parte Quarta)

DELLA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE: DIRE CIO’ CHE SI VUOLE (Parte Quarta)




DI GIOVANNI BIRINDELLI Parte 4: Libertà di espressione vuol dire libertà di espressione Sulla base delle considerazioni di cui sopra, dunque, nella sentenza Sullivan la Corte Suprema degli Stati Uniti affermò che un pubblico ufficiale non poteva perseguire legalmente per diffamazione un soggetto privato, anche se ciò che veniva detto o scritto nei suoi confronti era falso, a meno che… Read more →