In Anti & Politica, Economia, Primo Piano

di Redazione

Ci fu un tempo in cui manualetto anti Guardia di Finanza redatto dalla L.I.F.E. faceva furore, piaceva. Qualcuno le ha denominate le 20 regole auree salvavita (elaborate dal pool legale dell’associazione veneta) da seguire in caso di ispezioni delle Fiamme Gialle.

Oggi, la situazione esasperante per i contribuenti (classe produttiva) dà alle cronache notizie in cui i rappresentanti di Equitalia vengono trattati in malo modo. Ecco, perchè riproponiamo quel manuale di cui sopra, chissà che qualche suggerimento non possa tornare utile. Abbiamo sempre saputo che a furia di tirar la corda…

Quando vi si presenta un uomo in divisa dovete:

1) Richiedere tesserino. Loro lo esibiscono e se lo tengono in mano. Voi ricopiate i dati su un foglio.

2) Nel caso si rifiutino, chiamare subito, sempre senza aprire, il 112, denunciando che ci sono delle persone che vogliono entrare e, poiché rifiutano di identificarsi, voi pensate che siano dei truffatori.

3) Richiedere “Carta o Foglio di Servizio”. Fotocopiatelo. E’ questo il documento basilare di tutte le ispezioni. Essi devono attenersi esclusivamente a quanto indicato sul foglio.

4) Spulciate la lista dei nomi scritta sul “Foglio di Servizio”.

5) Col “Foglio di Servizio” in mano, telefonate all’Ente che li ha inviati e chiedete che i nomi vengano confermati uno per uno.

6) Chiamare subito almeno due testimoni. I testimoni non devono mai parlare. Muti come pesci seguono da vicino i controllori.

7) Avere sempre una macchina fotografica o una telecamera. Non possono toccarvela: lo strumento di prova non può essere pignorato.

8) Se avete da fare, sia voi che i vostri dipendenti continuate a fare. Se ve lo impediscono potete sempre denunciarli per “Turbativa di lavoro”.

9) Non mettete a loro disposizione scrivanie o sedie. Che se le portino o che stiano in piedi: li aiuta a crescere.

10) Non permettete loro di usare il vostro telefono o fax.

11) Non siate gentili: non serve a niente!

12) Devono attenersi esclusivamente a quanto scritto sul loro “Foglio di Servizio”.

13) Non possono rovistare fra la vostra biancheria o altri effetti personali e neppure fra quei documenti che non sono attinenti al controllo. Le vostre agende private non dategliele. A meno che ciò non sia espressamente previsto nel loro “Foglio di Servizio”.

14) Non firmate mai alcun verbale. Questa è la REGOLA AUREA MASSIMA!

15) Possono ispezionarvi soltanto durante l’orario di lavoro.

16) Non possono stare tra i piedi per più di 30 giorni lavorativi.

17) Il magazzino se lo spostino loro. Non prestategli operai o muletti. Se ci sono ragnatele o topi, che si arrangino.

18) Mentre loro fanno, scrivete un vostro verbale con l’indicazione esatta dell’ora e del minuto di ogni operazione.

19) Non prendete paura perchè sono solo uomini.

20) State rilassati, non succede niente: adesso cominciate a divertirvi.

Semplice e conciso. Un tentativo di dare ai cittadini imprenditori un piccolo strumento per opporsi alle angherie dei vari ispettori dello Stato.

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca