In Anti & Politica, Primo Piano, Varie

DI VITO DE POSSENTI

L’arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini ha detto: “La politica è l’unica professione senza una specifica formazione. I risultati sono di conseguenza”. Ergo, le conseguenze non possono essere che disastrose, soprattutto per i contribuenti.

Così, ci troviamo ad aver a che fare con partiti che non esistono più ma con rimborsi elettorali che ci sono ancora eccome e sono affamatissimi: per loro 500 milioni di euro che escono dalle casse dello Stato (dai nostri portafogli) e arrivano in tasca a formazioni politiche ‘sparite dalla mappa politica’ che non sono nemmeno più rappresentate in parlamento”.

Osservando la lista dei numeri e dei fondi elettorali, Alleanza Nazionale, Forza Italia, Margherita e Democratici di sinistra prendono ancora soldi insomma. Dalla stampa: “Sono sedici i milioni che prende la Margherita come rimborsi incassati nel triennio 2008-2010, 36 invece quelli ottenuti dallo Stato nel triennio 2008-2010 per la creatura di Silvio Berlusconi, 18 invece quelli di An per il periodo 2009-2010”.

La chiave di questa emorragia di denaro è contenuta in un articolo della legge mille proroghe datata 2006 – che nessun Tremonti ha tagliato – che consente di spartire torta e benefici anche se la legislatura è già finita.

Stando a quanto ha scritto il quotidiano “la Repubblica”, secondo la Corte dei conti altri partiti non “defunti” come la Lega Nord e Rifondazione comunista per esempio avrebbero ricevuto più soldi di quanto hanno speso per le elezioni.

L’anno d’oro però per i partiti italiani defunti è il 2008: in quell’anno approdano nelle loro tasche la terza rata del rimborso per le politiche del 2006 che vale “99,9 milioni di euro, la prima rata del rimborso per le politiche del 2008 che ammonta a 100,6 milioni di euro, i 41,6 milioni di euro della quarta rata del contributo avuto per le regionali del 2005 e la quinta rata del rimborso per le europee del 2004 che vale 49,4 milioni”.

E poi ci chiedono di fare sacrifici…

Post suggeriti
Mostrati 10 commenti
  • Leonardo Facco
    Rispondi

    OGGI PULISCO LA MIA COLT… AHAHAHAH

  • Nereo
    Rispondi

    Parla Martini! Vuole la formazione dei criminali? Ahahahahaha aha aha aha aha! Martini è un caprone come Karl Rhaner che teologizzava la necessità non solo delle istituzioni ma delle istituzioni delle istituzioni, ad libitum! Praticamente la metastasi… Ahahahaha aha aha!

  • Roberto F
    Rispondi

    A proposito di Tremonti avete sentito cosa ha detto per giustificare il non taglio dei costi della politica?
    Nonostante tutto il disprezzo che ho verso i politici, non me la prendo con loro, per quanto possa essere ficcante la propaganda, non è possibile che nessuno si accorga che questi indefinibili non possono continuare ad essere legittimati.

    • Rodolfo
      Rispondi

      ..ma perché non facciamo veramente una rivoluzione……
      Tutti, sento in giro parlando , sono incazzati , ma non si riesce a partire col fare qualcosa x fermare questa emorragia che ci sta dissanguando……

      • Leonardo Facco
        Rispondi

        TROPPE PANCE PIENE FORSE? TROPPA GENTE CHE HA COMUNQUE QUALCOSA DA PERDERE ED E’ PAVIDA PE CASO?

  • paolo cintolesi
    Rispondi

    L’ironia, il sarcasmo,sono ingredienti che fanno scaricare la nostra rabbia, nei confronti di questo ciarpame, io formulo una proposta: INIZIARE UNO SCIOPERO DELLA FAME IN PIAZZA MONTECITORIO, BASTANO 10 PERSONE, per denunciare TUTTA LA CASTA A TUTTI I LIVELLI, credo che sia il momento giusto! Questi sono allo sbando completo! forse sono un illuso, chi si imbarca in questa avventura? attendo risposte. Saluti Paolo

  • Caber
    Rispondi

    Quoto Leo!
    (a cui tra l’altro non si può rinfacciare che non denunci il ciarpame…)

  • maschile individuale
    Rispondi

    il finanziamento ai partiti per la legislatura del 2006 è terminato quest’anno.
    è una magra consolazione però almeno non paghiamo più.

    rifondazione comunista esiste ancora.

  • rredini
    Rispondi

    Ghia di verrucano, pezzatura n° 3, è il più acconcio alla bisogna, da consigliare a tutti i Produttori di Ricchezza per trarsi dall’osceno parassitismo dilagante: abbastanza pesante da farsi sentire e rispettare, abbastanza leggero da poter essere scagliato con buona precisione. Egitto docet.

  • paolo cintolesi
    Rispondi

    E? bello “dialogare” con voi bla bla bla bla bla e per finire, ancora BLA!!!!!

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca