In Esteri, Libertarismo, Varie

DI REDAZIONE*

Regolare le transazioni di Borsa in oro? Presto sarà possibile e proprio in Svizzera, alla Borsa di Zurigo. La Six securites services, esperta nel post trading, ha lanciato il primo metodo al mondo per affrontare le transazioni in oro.

SEI Securities Services ha testato con successo una serie di operazioni di scambio con il metallo giallo con clienti pilota. Il prezioso viene così trattato come vera e propria valuta di scambio e il valore di uno XAU corrisponde a un’oncia valutata in dollari USA.

Le transazioni potranno essere pagate in materiale aureo, a patto di possedere un conto in Xau, proprio presso la Six securites services. I clienti che desiderano regolare le transazioni in oro dovranno inoltre garantire che i loro conti siano costantemente irrorati, come accade con qualsiasi altra valuta.

Sulla scia della novità, SIX Swiss Exchange e Scoach Svizzera hanno in programma di introdurre la quotazione e la negoziazione di prodotti strutturati denominati in XAU entro ottobre.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Thomas Zeeb, Amministratore Delegato di SEI Securities Services, ha commentato così la notizia: “Creare vero valore attraverso l’innovazione in campo economico è oggi una vera sfida. È per questo che sono particolarmente orgoglioso di questo risultato”.

È la novità che risiede nell’antico, in quel metallo che dalla notte dei tempi è stato considerato simbolo di ricchezza. L’oro oggi è il bene rifugio per antonomasia, con un valore che ha toccato i 1’900 dollari l’oncia. Che la nuova frontiera delle operazioni in oro siano un’alternativa a un euro che minaccia di crollare?

*Ticinonews.ch

 

Recommended Posts
Showing 10 comments
  • FrancescoPD
    Rispondi

    ..la questione forse è un’altra.
    Non è che stanno cercando anche mercati alternativi?
    Mettiamo solo per ipotesi che falliscano nel breve/medio Grecia, Portogallo e Italia, le sole due banche principali UBS e C.S. detengono in asset titoli di stato Europei (badate bene che li emette chi ne ha bisogno…vedi sopra) ne detengono per svariate volte il P.I.L. della Svizzera.
    Bene se succedesse il default, il giorno dopo la Svizzera si chiamerebbe Heidiland, e tornerebbe al baratto…

  • mauro meneghini
    Rispondi

    scusate ma non compredo il termine “irrorato”. Non capisco cosa si debba fare su un conto bancario per tenerlo irrorato!?

  • Alessandro
    Rispondi

    “Il prezioso viene così trattato come vera e propria valuta di scambio”.Veramente l’oro fino alla fine del gold standard era la base per stampare moneta e valuta esso stesso fuso in monete.Lo stupidario politico economico volle una moneta basata sulla fiducia (capirai fidarsi degli stati…..)ed ecco il risultato dopo 40 anni.L’oro si usa da almeno 7000 anni come valuta di scambio,il che vuole dire che avendo dell’oro e una macchina del tempo potreste comprare di tutto andando a babilonia o nella parigi del 700….provateci con l’euro. Quando anni fa cominciai a comprare oro mi prendevano tutti per il culo…”ma investi nel mattone”…ed io ridevo.Adesso andate alla posta e pagate le bollette con un pezzo di travertino.Attualmente,parlo in questi giorni,il prezzo dell’oro sta scendendo,e questo inquieta perche’ significa che molti che lo avevano hanno bisogno di soldi liquidi perche’ non ne hanno….brutto segno.Comunque vi spiego cosa penso succedera’ prossimamente:fine dell’euro,ritorno alle monete nazionali e….ritorno lento ma inesorabile al gold standard.
    L’ultima affermazione farebbe ridere molti economisti ma,si sa’ ormai,loro di economia non capiscono niente.

  • Alessandro
    Rispondi

    “Il prezioso viene così trattato come vera e propria valuta di scambio”.Veramente l’oro fino alla fine del gold standard era la base per stampare moneta e valuta esso stesso fuso in monete.Lo stupidario politico economico volle una moneta basata sulla fiducia (capirai fidarsi degli stati…..)ed ecco il risultato dopo 40 anni.L’oro si usa da almeno 7000 anni come valuta di scambio,il che vuole dire che avendo dell’oro e una macchina del tempo potreste comprare di tutto andando a babilonia o nella parigi del 700….provateci con l’euro. Quando anni fa cominciai a comprare oro mi prendevano tutti per il sedere…”ma investi nel mattone”…ed io ridevo.Adesso andate alla posta e pagate le bollette con un pezzo di travertino.Attualmente,parlo in questi giorni,il prezzo dell’oro sta scendendo,e questo inquieta perche’ significa che molti che lo avevano hanno bisogno di soldi liquidi perche’ non ne hanno….brutto segno.Comunque vi spiego cosa penso succedera’ prossimamente:fine dell’euro,ritorno alle monete nazionali e….ritorno lento ma inesorabile al gold standard.
    L’ultima affermazione farebbe ridere molti economisti ma,si sa’ ormai,loro di economia non capiscono niente.

  • Fabrizio Dalla Villa
    Rispondi

    chissà cosa accadrà quando non ci sarà più oro…. ah, a proposito avete letto il libro UTOPIA di TOMMASO MORO?

    • Antonino Trunfio
      Rispondi

      Scusa Fabrizio, ma Utopia di Tommaso Moro, che c’entra ?

  • Fabrizio Dalla Villa
    Rispondi

    UTOPIA DI TOMMASO MORO: non lo conoscete? male… dovreste leggerlo perché si fanno anche delle considerazioni sull’oro…. non vi svelo nulla al riguardo, sennò perdete lo stimolo a leggerlo… ahah!

    • _Salvatore
      Rispondi

      Repetita Juvant:
      Quoto antonio:
      “Scusa Fabrizio, ma Utopia di Tommaso Moro, che c’entra ?”

  • Antonino Trunfio
    Rispondi

    dai Salvatore, leggiamolo e non se ne parla più. Come consiglia l’esperto che lo indica e lo suggerisce.

pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search