In Anti & Politica, Economia

DI FUNNYKING*

Visto che il leccaculismo a reti e giornali unificati continua imperterrito vorrei sommessamente ricordare un paio di simpatiche misure economiche prese su impulso di Mario Monti in qualità sia di Presidente del Consiglio che di Ministro dell’economia e delle finanze.

Tanto per non fare mancare niente agli amici banchieri con la finanziaria del 6 Dicembre 2012, Mario Monti oltre a distruggere la migliore Italia sotto il peso di patrimoniali e accise, stabilì due simpatiche norme:

-Il Limite per l’uso del contante a 1000€

-l’obbligo del deposito delle pensioni in una banca, norma che ha costretto centinaia di migliaia di persone anziane a farsi un conto corrente o comunque ad alimentarlo per legge.

Voglio ricordare queste cose oggi che il Divino Mario ci fa il favore di salire in politica (stava nelle fogne prima?), è lui e non altri che ha fatto questo immenso gigantesco favore ai suoi amici e referenti banchieri.

Questo è Mario Monti, ne riparliamo il 3 Gennaio.

 

*Link all’originale: http://www.rischiocalcolato.it/2012/12/per-non-dimenticare-chi-ha-obbligato-gli-anziani-a-depositare-la-pensione-in-banca-chi-ha-ridotto-luso-del-contante-a-1000e-mario-monti.html

 

 

Post suggeriti
Mostrati 6 commenti
  • Albert Nextein
    Rispondi

    Il reietto di turno ,liberale para-integrato, Giannino , qualcuno dei libertari l’ha sentito?
    Che non sia il caso di chiamarlo, per sentire che vuol fare e se si possa fare qualcosa ,non tutto e non troppo, insieme?
    Incazzato e disgustato com’è attualmente potrebbe fare il gran salto verso il libertarismo di scuola austriaca.

    • depaoli.fabrizio@liberi.it
      Rispondi

      Albert Nextein, mi chiedo come Giannino potrebbe rinnegare il suo essere neo-liberista e diventare “austriaco”. Secondo me si è già esposto troppo.
      Per carità, potrebbe anche farlo, ma ci vuole gente sincera e non brava a contar palle.
      Un po’ di tempo fa chiesi indirettamente a Nicola Porro sul suo blog chi avrebbe scelto tra Forza “evasori” e il Fid, la risposta ovviamente fu diplomatica e formale ma io la interpretai come se mi avesse detto “Forza”evasori””.
      Questa fu la sua risposta:
      “@depaoli.fabrizio urca che domanda. Solo per conoscenza e consuetudine penso a Giannino con molta simpatia”
      Dico questo perché credo che se Porro potesse esprimere la sua potenzialità, si rivelerebbe molto più austriaco di come appare. Frequentando il suo blog da circa un’anno, sono fatto l’idea che nel suo pensiero più sincero e profondo sia austriaco.
      Se dovessi aver ragione, per lui rimarrebbe solo il problema di lasciare uno stipendio sicuro per seguire la sua coerenza.

      Tieni presente che io non sono un addetto ai lavori e che le mie valutazioni e idee si basano esclusivamente su ciò che leggo in rete e non da fonti dirette, quindi sono sicuramente incomplete.
      Un saluto .

  • gastone
    Rispondi

    chi glielo finanzierebbe il salto?

    • Albert Nextein
      Rispondi

      Perchè dovrebbe esser finanziato?

  • formic
    Rispondi

    Perché il governo vuole mantenere un certo livello di depositi!

    Agli stati servono i depositi bancari per finanziare i bond, venduti coattamente alle loro banche. Le normative, la pressione sui banchieri, le minacce, tutto fa parte degli stessi mezzi per costringere i banchieri a finanziare i loro debiti con i vostri risparmi.

    Read more: http://johnnycloaca.blogspot.com/#ixzz2GSn8a6Wk

  • gastone
    Rispondi

    mi spiego meglio: l’oscar della economia italiana spesso si ritrova a condividere la stessa committenza del guitto nazionale, che naturalmente non si risparmia mai davanti a cotanta generosità.

    venir da noi che si mangia pane e cipolla dove la paga delle aspettative future, è solo un pò di libertà, chi gli pagherà questo fastidioso “incerto”??

    deve essere un gran tanto infastidito dalla diminuzione del portafoglio statale
    (il sole 24 gli ha tolto la vetrina)

    da noi non c’è paga..solo spesa

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca