In Economia, Esteri

art-johnDI RIECHO*

John Demetriou è un altro non russo, non oligarca, non milionario e non evasore che ha pagato salatissimo il prezzo di non aver capito il rischio che stava correndo.

Per 35 anni ha vissuto e lavorato in Australia, dove era fuggito negli anni ’70 per scappare dalla guerra d’invasione turca, portando con sé moglie e figli. Dal 2007 è tornato a vivere in un villaggio di pescatori nella costa meridionale di Cipro, con i risparmi di tutta la vita: 1 milione di dollari in un conto alla Laiki Bank, con i cui interessi finanziava la propria pensione e l’istruzione dei nipoti.

Non aveva fretta di investirli o di spenderli in grossi acquisti: “Venerdì sera mi sono addormentato da uomo ricco. Il mattino successivo mi sono svegliato povero.”

Una settimana prima, avendo sentito che la banca avesse qualche problema, era corso dal suo direttore di banca, un amico, chiedendogli se fosse il caso di spostare i suoi risparmi: “Non ci sono problemi, niente di cui preoccuparsi”.

Sì..come no.
John ha 65 anni e si asciuga le lacrime: “Ho perso tutti i miei soldi”.
Il figlio, George: “Tutta la nostra famiglia ha sempre lavorato nei mercati. Fatica onesta in lavori onesti. Ora tutto le nostre fatiche stanno ripagando i debiti di altre persone e del governo. E’ disgustante, onestamente”.

La notizia è stata riportata da The Sydney Morning Herald.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Ieri la storia di un imprenditore europeo con il conto corrente del proprio IT business in Laiki Bank, che si è visto confiscare 700mila degli 850mila euro (decisamente suggestivo vedere lo screenshot del conto bancario)
Oggi quella di un pensionato che ha perso quasi tutti i risparmi di una vita.

In entrambe non parliamo di oligarchi russi o evasori. Parliamo di risparmiatori e lavoratori onesti.
In entrambe c’è una tragedia economica ed umana.

In entrambe, il prezzo pagato è stato quello di non aver agito in tempo.
Ho il sospetto che si siano pentiti della propria scelta..

 

*Link all’originale: http://www.economiaeliberta.com/2013/04/venerdi-sono-andato-letto-da-ricco-il.html

Post suggeriti
Mostrati 4 commenti
  • Fabio
    Rispondi

    pensa che goduria gli schifidi dei centri sociali (indifferente destri o sinistri), come stanno godendo, finalmente “anche i ricchi piangono” come hanno spesso scritto sui manifesti.

  • pippo pg
    Rispondi

    E questo che dovrebbe far convincere la gente che questa europa ,questo euro è qualcosa di nato male e destinato a diventare sempre peggio.
    in un modo o nell’altro dovrà finire.

  • Davide
    Rispondi

    Mi vergogno di essere europeo.
    Di appartenere a questo sistema che si regge sulla disonestà intellettuale.
    E’ più facile uccidere il testimone invece che assumersi le responsabilità.

  • rik
    Rispondi

    di WSI pubblicato il 5/4/52013 ora 14,23 — Da Unicredit: ACCETTABILE CONFISCA RISPARMI PER DSALVARE BANCHE” ovvero dichiarazione dell’AD di Unicredit Federico Ghizzoni e cioe’: i risparmi che non sono garantiti da alcuna tutela potrebbero essere usati in futuro per contribuire al salvataggio delle banche a rischio fallimentare,a patto che diventi una soluzione unica in Europa. Far partecipare i risparmi non assicurati al piano di salvataggio delle banche e’ accettabile,posto cher sia un’opzione comune in Europa….bisogna che questa decisione venga presa non solo a livello europeo,ma all’interno del comitato di Basilea,dove sono rappresentati tutti gli stati: – penso sia superfluo qualsiasi commento…..

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca