In Anti & Politica, Varie

TRANSLETTI PER VOI

Nuova perla dall’amministrazione regionale toscana guidata da Rossi: 240.000 euro per insegnare ai transessuali come cambiare sesso.
La stessa regione che taglia le risorse per le autoambulanze è riuscita a spendere, nell’ultimo anno, la cifra monstre di 240mila euro per l’istituzione di un consultorio per transessuali nella Asl 12 con ben sette dipendenti che in un anno avrebbero “generato” 370 ore di consulenza a 135 trans. La stragrande maggioranza dei quali, immigrati. Un rapido calcolo: 240.000/370 ed ecco che ogni ora è costata al contribuente toscano circa 650 euro.

Un altro rapido calcolo: 240.000/135 e scopriamo che una singola consulenza è costata quasi 1.800 euro! Quindi, per dire ad ogni trans come cambiare sesso, la Regione Toscana ha speso un piccolo patrimonio, tanto valeva operarli in loco. Significa che due/tre ore di consulenza da parte dei dipendenti dell’Asl assunti a questo consultorio, sono costate la bellezza di 1.800 euro: circa 650 euro all’ora! Nemmeno un’ora di psicanalisi con mr. Freud costerebbe tanto

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE


Ma attenzione, sbaglieremmo a derubricare tutto questo a mero autolesionismo e adorazione dell’ennesima minoranza. Certo, questa è una componente essenziale, ma c’è anche la solita dose di clientelismo para-mafioso che contraddistingue la gestione della cosa pubblica in Toscana. Lo stesso clientelismo che abbiamo visto nell’affaire Mps. Perché quando si spendono 1.800 euro a consulenza per due ore e mezza di colloquio con un trans, significa che il 99% di quei soldi sono stati “regalati” agli amici degli amici: in Toscana il sistema del voto clientelare si sostiene in questo modo.

TRATTO DA: voxnews.info

Post suggeriti
Mostrati 6 commenti
  • saldisaldi
    Rispondi

    Rossi è lo stesso che, quando è venuto a galla lo scandalo del buco di 400 mln. di euro alla ASL di Carrara, ha dichiarato che non ne sapeva niente.
    Delle due una : è un bugiardo e quindi avrebbe dovuto dimettersi (o avrebbero dovuto farlo dimettere) oppure è un incompetente e idem come prima.
    Invece è ancora lì, ovviamente.

  • saldisaldi
    Rispondi

    Mi correggo,il buco della ASL di Massa Carrara era di oltre 200 mln. di euro e non 400, ma la sostanza resta la stessa.

  • Pedante
    Rispondi

    A cosa serve l’istruzione quando l’impulso sessuale è innato?

  • William
    Rispondi

    Questo è quello che succede quando c’è un totale “disconnect” tra chi paga (il contribuente) e i servizi resi a fronte del pagamento.

    Sarei curioso di vedere i risultati di un referendum in cui è proposta l’imposizione di una tassa per fornire il servizio su descritto.

  • Diego Tagliabue
    Rispondi

    Per il PENE comune!

  • Stefano Nobile
    Rispondi

    come sappiamo la sinistra va a trans, e la destra a mignotte.
    Mi sembra giusto curino i loro giocattoli.

    (andassero a fare in culo alla velocità della luce)

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca