In Anti & Politica, Economia

FORZA EVASORI SIMBOLODI REDAZIONE

Riportiamo da un’agenzia Ansa:

Il fenomeno dell’economia sommersa ”ha dimensioni rilevanti: fino al 18% del Pil e colloca il nostro paese al secondo posto nella graduatoria internazionale guidata dalla Grecia”. Lo ricorda il presidente della Corte dei Conti Luigi Giampaolino in audizione in Parlamento citando un recente rapporto del Mef. Giampaolino ricorda che per quanto riguarda l’Iva resta elevata la ”propensione a non dichiarare” con una sottrazione di imposta nel 2011 di 46 miliardi di euro. E ”molto grave” resta anche l’evasione dell’Irap. Nell’insieme dei due tributi ”il vuoto di gettito creato dall’evasione stimato dall’Agenzia delle Entrate ammonterebbe nel solo 2011 a 50 miliardi”.

Due considerazioni:

1- Ecco il motivo per cui l’Italia non è ancora fallita, c’è un 18% di “patrioti” che difendono il frutto del loro lavoro;

2- Il 18%? Davvero poco… Forza Evasori!

Recommended Posts
Showing 7 comments
  • Marco Tizzi
    Rispondi

    18% del PIL al 53% di pressione fiscale significa che lo Stato vorrebbe rubare un altro 9,5% del PIL che proprio non riesce a rubare. Sono tipo 150 miliardi.
    Mi sembra chiaro che il furto di ulteriori 150 miliardi porterebbe non solo alla bancarotta dello Stato, che quella si spera arriverà lo stesso, ma anche dei privati cittadini.

  • firmato winston diaz
    Rispondi

    Ma guardate che i dati sul sommerso sono completamente inventati, il sommerso e’ per definizione sommerso.
    Se fosse al 18 per cento poi sarebbe di pochissimo superiore a quello tedesco e in generale nordeuropeo, e del tutto fisiologico considerata la nostra burocrazia e legislazione, che rende impossibile fare le cose onestamente anche quando si vorrebbe farle, a prescindere dall’intenzione di evadere.
    Onestamente ritengo che ogni ulteriore discussione fra i compatrioti sia patetica e inutile, a questo punto ognuno si faccia i cazzi suoi e finita li’.
    liberoquotidiano.it/news/esteri/1262190/Germania–i-tedeschi-hanno-l-economia-sommersa-piu-grande-d-Europa.html

  • firmato winston diaz
    Rispondi

    In germania ad esempio hanno i famosi minijob, oltre sette milioni di contratti di lavoro a 450 euro all mese completamente detassati, che senza questa normativa sarebbero in parte lavoro nero, in parte disoccupazione. Qui da noi invece come si deve fare per stare a galla, dato che i tedeschi, fra l’altro, sono nostri diretti concorrenti? La paga la corte dei conti la differenza di competitivita’? Ammazzano il paese con il ditino alzato del moralista…

  • firmato winston diaz
    Rispondi

    “Se fosse al 18 per cento poi sarebbe di pochissimo superiore a quello tedesco e in generale nordeuropeo”

    e ricordatevi che se il nero fosse al 40 per cento in germania e al 10 in italia, i tedeschi spergiurerebbero di averlo a zero, noi di averlo al 60 per cento, perche’ siamo coglioni. basta una mezza giornata sui blog per avere conferma

  • barbone
    Rispondi

    Sarebbe meglio che i giornali economici cominciassero a quotare il prezzo dei beni e servizi sia al mercato regolamentato e sia anche al mercato informale (altrimenti detto nero). Cosi farebbero un servizio alla gente invece di servire i potenti negando. Poi si lamentano che nessuno compra più i giornali. Non c’è mai scritto niente di utile! Provino a dare dignità alle persone che cercano di campare come possono. Altro che pil…

    In argentina sul giornale c’è tutti i giorni il cambio del dollaro ufficiale e quello informale. La gente si fa almeno un’idea.

    http://www.diariobae.com/diario/2013/06/20/30199-el-dolar-subio-a-$536-y-acumula-un-alza-de-6-centavos-en-junio.html

  • Maciknight
    Rispondi

    Se potessi tornare indietro all’adolescenza quando ho iniziato a lavorare mi dedicherei interamente all’economia sommersa, soprattutto alla luce di quanto riscontrato ultimamente, essendo sono stato derubato mediamente del 75 per cento di quanto ho prodotto, ricevuto e posseduto, un’organizzazione criminale estorsiva sarebbe stata meno vessatoria

    • firmato winston diaz
      Rispondi

      Maciknight: “Se potessi tornare indietro all’adolescenza quando ho iniziato a lavorare mi dedicherei interamente all’economia sommersa”

      non so dove tu viva, io al nord, ma temo che le uniche residuali, coerenti sacche di resistenza in questo senso, siano al sud

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search