In Varie

SCONTRINOLETTI PER VOI

Sfogliando il giornale locale, sono venuto a conoscenza di una meravigliosa iniziativa delle scuole (pubbliche, naturalmente…) di Pianoro, ridente paesello nei pressi di Bologna.

Queste hanno indetto un concorso fra le scolaresche: vinceva chi portava più scontrini fiscali. Il tutto in nome della lotta all’evasione fiscale. Hanno fatto la loro bella cerimonia di premiazione, in collaborazione coi commercianti locali. Non è meraviglioso?

Che bello: mentre i politici sperperano il denaro degli altri per il solo fatto che esistano, e che fra le altre idiozie che fanno abitualmente ne inventino una come questa, si abituano alla delazione i ragazzini, “educandoli” al concetto, di per sé idiota, che “le tasse sono belle”.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Immagino che il prossimo anno premieranno il bimbetto che denuncerà il padre negoziante. Gli effetti di questa politica ad alto contenuto “etico” li si vedono già: tutti i giorni: dal tabaccaio qui a fianco è pieno di persone che vorrebbero lo scontrino per sigarette, biglietti dell’autobus, carte di ricariche telefoniche, gratta e vinci… tutte cose già tassate alla fonte. Ovviamente, a scuola questo non l’hanno spiegato…

Un paese idiota, governato da idioti votati da altri idioti. (M.T.)

Recommended Posts
Showing 6 comments
  • Giacomo Consalez
    Rispondi

    Forse i meno stolti e i più lucidamente criminali tra gli idioti sono proprio quelli che governano. Loro hanno capito che i servi italioti meritano solo di essere plagiati e spennati mentre ti applaudono festanti.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      esatto

  • francesco
    Rispondi

    I regimi nascono con l’indottrinamento fin dai primi anni di scuola pubblica..

  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Un popolo che si lascia indottrinare è non solo idiota, ma colpevole. Colpevole di trasformare in idioti altri soggetti che altrimenti sarebbero creativi ed intelligenti. Trasformare in cerebrolesi milioni di persone già dai primi anni di vita, è il peggior crimine contro l’Umanità. Questi idioti non meritano compassione, ma disprezzo. Questa gente meriterebbe un altro ‘Processo di Norimberga’.

  • Massimo74
    Rispondi

    Come diceva Goethe: “Non c’è peggior schiavo di colui che è falsamente convinto di essere libero”. L’indottrinamento statale instillato fin da piccoli attraverso la scuola pubblica ha esattamente questo fine: annullare la volontà degli individui e renderli inconsapevolmente sudditi del leviatano.

  • fabio
    Rispondi

    la scuola ha un ruolo chiave nell’indottrinamento del popolo, e prima si inizia col lavaggio del cervello e meglio funzionerà. Ci siamo passati già una voltama chi governa non ha nessunissima intenzione di evitare i vecchi errori, anzi!! gli fanno più che comodo, è proprio il fine ultimo ed autentico, vera pietra angolare su cui costruire lo Stato Onnipotente:

    “Creare una nuova scuola significò soprattutto preparare le nuove generazioni all’accettazione del regime. Quindi l’educazione, l’indottrinamento dei bambini e la scuola divennero il mezzo privilegiato della propaganda fascista, nonché un serbatoio di reclutamento.
    ……
    Nelle scuole elementari era previsto un solo libro di testo per ciascuna delle prime due classi e due testi separati (libro di lettura e sussidiario) per le tre classi rimanenti. In questi testi scolastici ci sono costanti riferimenti apologetici al regime e alla presenza ossessiva della figura del ‘duce’, protettiva, salvifica, comunque centro di ogni discorso educativo.”
    http://www.memoriaeimpegno.org/index.php?option=com_content&view=article&id=36:vita-bambini-ventennio-fascista&catid=7:prima-del-39&Itemid=11

    togliete Fascismo, Regime e Duce dal testo qui sopra sostituendoli con Tassazione, Collettività e Stato e sarà più semplice capire cosa stà accadendo in italia, che razza di generazioni analfabeti ignoranti ma obbedienti stanno crescendo nelle scuole pubbliche e private.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search