In Anti & Politica

MOSESEGNALAZIONI ALLA REDAZIONE

Ho sempre provato una certo sentimento di ridicolo quando sentivo inneggiare a ipotetiche migliori qualità dei Veneti da parte dei romantici-nostalgici-nazionalisti. Con i recenti avvenimenti relativi al MOSE, si conferma per l’ennesima volta che gli esseri umani sono tutti uguali, e quando vi è l’occasione di mettere le mani su un bottino nessuno si tira indietro, da Reykjavik al Cairo passando per Brussel (spaventoso covo di magna-magna).

Le risposte a contrasto di simili comportamenti sarebbero ipotetici meccanismi di controllo con draconiane misure, ma nessuna che colga il cuore del problema: togliere la marmellata dalle mani di chi può mangiarsela.

La soluzione definitiva allo sperpero, del furto e della corruzione nel nome del “bene comune” è togliere il portafogli dalle mani dei politici, anzi, togliere proprio i politici! La parola “definitiva” è un po’ una enfasi, perché lo stesso ci sarà sempre qualcuno che ci prova, ma è senz’altro un metodo semplice, economico, e soprattutto direttamente controllato da chi i soldi li deve sborsare, quindi altamente efficace perché attuato da chi ne ha maggiore interesse, non certo da controllori che mangiano attingendo dallo stesso vaso di marmellata. (di Claudio Hutte) 

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

—————————————————-

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI

L’ULTIMO LIBRO DI LEONARDO FACCO, SOLO 100 COPIE NUMERATE E AUTOGRAFATE

Recent Posts
Showing 4 comments
  • Sigismondo di Treviri
    Rispondi

    Diceva il fratello finanziere di un mio amico che i magistrati non li sopporta perchè hanno il vizio di indagare soltanto sui politici in quanto così diventano famosi. Non che abbia voglia di difendere la ‘razza del Piave’. Figuriamoci. Io terrone che da loro sono sempre stato insultato. Ma se la magistratura avesse voglia di indagare su tutti i corrotti della penisola, indipendentemente dal lustro che gliene deriverebbe, temo che la percentuale degli onesti diventerebbe veramente esigua. RIguardo alla distinzione tra nord e sud, siccome conosco bene i mie polli non sono certo propenso a parlare bene di loro, ma Einaudi chiamava i ‘Lumbard’, i ‘picconatori d’Italia’. Giravano sempre con il portafolgio pieno di soldi pronti a distribuire mazzette a chiunque potesse fargli un favore personale. Nord e sud hanno tutto che li divide. Tutto tranne una cosa: la propensione tipicamente italica alla corruzione.

  • luigi bandiera
    Rispondi

    I BAXA BANKI I CIAVA I SANTI.

    Detto veneto o globale?

    Tuttavia mi devo ripetere fin che ho vita:
    BRIGANTI, RAPINATORI, SASSINI e MANTENUTI SI SONO ISTITUZIONALIZZATI.
    AL SOLO SFIORAR LORO LA VESTE TI FANNO METTERE IN GALERA.

    Ma forse mi sbaglio e esagero..?

    Eppoi, che altro dire se non quello che gia’ si e’ detto in altre occasioni simili..?

    La carne e’ debole per cui l’homo, mai stato sapiens sebbene va su Marte, dara’ sempre e per sempre il suo unico frutto: pianti, stridor di denti e stragi di innocenti.

    Non c’entra in questo caso..?
    Ma certo che c’entra…

    E pensare che c’e’ gente che non arriva a fine mese e che loro fanno tutto quanto per il LORO (nostrum) BENE… Ma i loro chi sono..??

    I loro sono loro, i magna magna, se si parla di grandi paghe; i loro sono loro, i POARETI, se si parla di non arrivare a fine del mese.

    Quindi..?? LORO SONO I COLPEVOLI PERCHE’ LI VANNO A LEGITTIMARE COL LORO VOTO..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    SVEGLIA IN ITAGLIANO COME SI SCRIVE E SI INTERPRETA..??

    An salam

    .

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Detto italico-globale!

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Posso sbagliare, ma mi pare di ricordare che nel far west americano chi rubava un cavallo veniva impiccato.
    L’america , dicono, era meglio allora rispetto ad ora , quanto alla libertà personale.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search