In Anti & Politica, Economia

faccoagora582013DI REDAZIONE

Da quando, domenica scorsa, il premier Matteo Renzi ha dato l’annuncio in tv, tecnici e funzionari del ministero dell’Economia non fanno che lavorare a trovare il modo di renderlo realtà.

Perché il canone Rai nella bolletta della luce è un’idea che gli ronza in testa da tempo, e che vuole assolutamente riuscire a realizzare.

«Lo riduciamo e diciamo che lo devono pagare tutti», insiste il presidente del Consiglio in pubblico e in privato, dando le cifre del 2016, un taglio da 113,50 annui a 100 euro: quello che però, per ora, ha raccontato solo ad amici e collaboratori, è che non intende fermarsi qui.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

GUARDA IL VIDEO

Articoli recenti
Mostrati 8 commenti
  • fabrizio
    Rispondi

    Come fai a non pagarla e restare allo stesso tempo allacciato con enel o altro?

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Intanto, bisogna aspettare il provvedimento eventuale che adotteranno (che sicuramente verrà impugnato davanti alla corte costituzionale), dopodiché ti dirò.

  • Albert Nextein
    Rispondi

    Inventeranno degli occhiali tramite i quali si potrà vedere la Tv , ascoltare le radio, e guardare tutto quel che si vuole di registrato o in streaming.
    Faranno pagare la tassa di possesso sugli occhiali cibernetici?
    Mitici, tassa di possesso su apparati atti alla ricezione di trasmissioni radio tv.
    E quando arriveranno gli impianti di apparecchi in sede sottocutanea?
    Siamo nel mito.
    Tasse sul possesso di impianti sottocutanei atti alla ricezione di trasmissioni radio TV.
    Siamo oltre il mito.

  • Antonino Trunfio
    Rispondi

    Sentite cosa dicono quei parassiti di Fazio un Cazio e il suo pierino, tale Gramellini a rai 3 sul canone !!
    http://www.rischiocalcolato.it/2015/10/il-canone-per-faciouncacioshow.html

    • Pedante
      Rispondi

      “All’interno dell’appartamento una voce pastosa leggeva un elenco di cifre che avevano qualcosa a che fare con la produzione di ghisa grezza. La voce proveniva da una placca di metallo oblunga, simile a uno specchio oscurato, incastrata nella parete di destra. Winston girò un interruttore e la voce si abbassò notevolmente, anche se le parole si potevano ancora di-stinguere. Il volume dell’apparecchio (si chiamava teleschermo) poteva essere abbassato, ma non vi era modo di spegnerlo.

  • franco
    Rispondi

    Vorrei sapere come si fa a non pagare il canone Rai, senza che ti mandino una multa da pagare tramite Equitalia.
    Logicamente loro si avvalgono del concetto di fermati l’ auto. Che si usa per andare al lavoro. E che come operaio non mi posso permettere un avvocato.
    E non sto parlando del canone Rai dentro la bolletta.
    Grazie per la risposta

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      Fino ad oggi era molto semplice: si mandava una raccomanadata RR alla Rai di Torino per dire che venissero a “piombarti” la tv. Dal giorno dopo smettevi di pagare, mentre aspettavi che arrivassero…

  • franco
    Rispondi

    Ti possono bloccare l’auto??

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca