Informazioni sui cookie

I TASSATORI TORNANO A FAR PROPAGANDA A SCUOLA

Immagine 676di LEONARDO FACCO

Ci risiamo. Un tempo, inventarono un cartone animato intitolato Pag & Tax per andare ad insegnare nelle scuole quanto fosse criminale l’evasore. Poi, arrivarono gli spot governativi, sulla Rai, in cui appariva una faccia poco raccomandabile da additare come “parassita della società”. Ora, con il solito proposito di far crede ai ragazzi delle scuole che le “tasse sono bellissime” hanno partorito un concorso per le scuole, in cui si fa passare la tortura tributaria all’italiana per applicazione del “federalismo fiscale”.

Il tutto, grazie ad un video commissionato dalle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Da anni, ormai, raccontano la solita balla: «Chi evade le tasse vive alle spese degli altri e danneggia tutti». Sono alla frutta, non hanno più soldi ma ne hanno sempre di più bisogno e se non gli bastano mai la colpa è sempre dell’evasore, non di una casta di delinquenti e parassiti che…

CONTINUA A LEGGERE QUI.

Article written by

4 Responses

  1. FrancescoL
    FrancescoL at | | Reply

    Questa storia deve finire, l’indottrinamento statalista deve essere abbattuto a qualunque costo

  2. Sigismondo di Treviri
    Sigismondo di Treviri at | | Reply

    “Chi evade le tasse vive alle spese degli altri e danneggia tutti”. Andrebbe sostituito con “Chi paga le tasse mantiene coloro che danneggiano tutti vivendo alle spese degli altri”.

  3. Bortolo
    Bortolo at | | Reply

    Se il video è commissionato dalla Magna Grecia non è una cosa del tutto sbagliata. Però la frase esatta dovrebbe essere questa:
    “chi evade le tasse vive alle spalle e danneggia lombardi e veneti”. Il che potrebbe anche provocare una ulteriore recrudescenza dell’evasione in quelle aree, con conseguente accorciamento dei tempi per la liberazione dal moloch.
    La fine è vicina e i culi comodi stanno cominciando a tremare.

  4. Eva
    Eva at | | Reply

    Chi lavora pagato dallo Stato,lavora per una associazione a delinquere; questa associazione deve vivere e lo fa garantendo a milioni di statali il posto di lavoro sicuro e la paga sicura a vita con altrettante pensioni sicure.

Please comment with your real name using good manners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *