In Anti & Politica, Varie

Spettabile direttore,

H. L. Mencken diceva che “la democrazia è una specie di religione, è l’adorazione degli sciacalli da parte dei somari” e il sistema Italia è certamente la prova provata che lo scrittore americano ha centrato l’obiettivo, e non è sicuramente necessario essere particolarmente intelligenti per capire chi sono gli sciacalli e chi sono i somari.

Loro, gli sciacalli, ovviamente dopo adeguati provvedimenti legislativi, si regalano e regalano ai loro amici e ai loro complici, stipendi, pensioni e privilegi che tu, io, e tutti noi somari possiamo solo sognare.

A tal Mauro Sentinelli, ad esempio, può capitare di intascare un vitalizio che può arrivare a 000 euro al mese, e questo dopo aver passato una ventina d’anni comodamente seduto su una poltrona. A noi, somari, può succedere, e succede molto spesso di dover campare con 1000 euro al mese e questo dopo una quarantina d’anni di duro lavoro in fabbrica.

A tal Pier Carmelo Russo, altro esempio, se ha un familiare con problemi di salute, può con 27 anni di contributi usufruire di un vantaggioso prepensionamento e con una pensione di 11.000 euro la sua vita sarà sempre in discesa. Questo grazie alla legge 104 della Regione Sicilia. Di anni di lavoro (si fa per dire) in certi casi ne bastano anche solo 16. Noi, nella stessa situazione, vediamo,in pochi anni, svanire i risparmi di una vita, che dobbiamo dare, per legge, alla badante di turno. Alla quale, sempre per legge, dobbiamo pagare il pasto anche quando se ne torna a casa sua per le ferie.

Ciò nonostante, quasi quotidianamente, ci raccontano che viviamo in un Paese nel quale siamo tutti uguali, la legge è uguale per tutti, tutti siamo uguali davanti alla legge, e tutto questo ovviamente soprattutto per merito loro. Solo che noi, per qualunque necessità, dobbiamo metter mano al nostro portafoglio, mentre, ad esempio gli ex giudici della Corte Costituzionale, che intascano 20.000 euro al mese, hanno diritto all’auto blu con autista e rimborso completo, comprensivo di spese di manutenzione, custodia in garage, riparazioni, assicurazione, olio motore con relativo filtro, candele, antigelo, acqua distillata, spugna, piumino e pelle di daino. Sì, anche la pelle di daino, caso mai 20.000 euro al mese non fossero sufficienti per queste irrinunciabili necessità

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Un’altra chicca? Computer portatili al prezzo di un caffè? Per gli scia….. non c’è problema. Durante la XIV° legislatura ogni deputato poteva portarselo a casa al prezzo simbolico di un euro, ed il decano del collegio dei censori Francesco Colucci di computer riuscì a rastrellarne 21, alcuni praticamente nuovi.

Caro direttore, non ti senti un po’ somaro? Fino a quando porgerai, porgeremo l’altra guancia, ma quante guance abbiamo?

Tosi Luciano, Castellanza (Va)

PER SAPERNE DI PIU’ DEL LIBERTARISMO, ACQUISTA I NOSTRI LIBRI: http://www.movimentolibertario.it/shop/?p=productsList

Recommended Posts
Showing 2 comments
  • zenzero
    Rispondi

    Dalla padella alla brace, ogni giorno che passa.

    • leonardofaccoeditore
      Rispondi

      ORAMAI LA BRACE SCOTTA!!!

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search