In Anti & Politica, Economia

VNMdi DAVID HOWDEN e EMILIO PARODI*

Al di là dei buoni vini, delle calde spiagge, e delle donne focose, l’Italia è ben nota per qualcosa di meno dolce: la mafia. E’ interessante capire come una tale potente “macchina” è riuscita a entrare nella società in modo così forte e significativo, ma ancora più importante per cogliere il suo ruolo a fianco del governo centrale dell’Italia.

Da un lato è facile affermare che la mafia, e il sistema economico corrotto che opera all’interno di essa, sono sbagliati ed improduttivi per il Paese. Dall’altro lato la sua presenza può essere di aiuto all’economia di un Paese, qualcosa che è particolarmente vero nel caso dell’Italia.

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

Per capire come la corruzione si è infiltrata tra le più alte sfere della società italiana è essenziale comprendere la progressione dell’Italia per tutto il XX° secolo, sia politicamente che economicamente. La crescente forza delle organizzazioni criminali come la mafia siciliana, la camorra (situata nel napoletano) e la ndrangheta (dalla regione Calabria) sono note per le loro relazioni con il settore delle costruzioni, in genere attraverso un canale diretto con il governo italiano….

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca