In Anti & Politica, Economia, Esteri

f4di DAVID BOAZ*

Il 7 Maggio 1933, appena due mesi dopo l’inaugurazione della presidenza di Franklin Delano Roosevelt, Anne O’Hare McCormick, giornalista del New York Times, scrisse che l’atmosfera a Washington «ricorda stranamente quella di Roma nelle prime settimane dopo la marcia delle camicie nere, e di Mosca all’inizio del Piano quinquennale (…) l’America oggi chiede letteralmente istruzioni».

L’amministrazione Roosevelt «prevede una federazione dell’industria, del lavoro e del governo dopo la comparsa dello Stato corporativo così come esiste in Italia». Tale articolo non è citato in 3 New Deal, un affascinante studio dello storico culturale tedesco Wolfgang Schivelbusch, il quale però sottolinea la sua tesi centrale: ci sono somiglianze sorprendenti tra i programmi di Roosevelt, Mussolini e Hitler….

cLICCA SULL'IMMAGINE E SCEGLI LA MAGLIETTA DEL MOVIMENTO LIBERTARIO PERFETTA PER TE

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca