In Anti & Politica, Economia, Esteri

j2di LEW ROCKWELL*

Si dice che non ci sono minacce estere per gli Stati Uniti. Sciocchezze, grida il Washington Post. Facendo eco all’amministrazione Clinton e all’Ocse, la pagina editoriale ha trovato una nazione canaglia che mette in pericolo la vita americana come la conosciamo.

Come il titolo sinistramente evidenzia: The Threat From Vanuatu. Chi si preoccupa di Vanuatu, si può chiedere, indicando in tal modo la vostra ignoranza del fatto che questo è ancora un mondo pericoloso.

Vanuatu, conosciuta prima dell’indipendenza nel 1980 come Nuove Ebridi, si compone di 83 piccole isole nel angolo sud-ovest dell’Oceano Pacifico, a nord-est dell’Australia e leggermente ad ovest delle Figi. La sua popolazione totale è di 200 mila abitanti, in maggioranza cristiani a seguito dell’attività missionaria del XIX° secolo, con gli indigeni impiegati soprattutto in agricoltura di sussistenza….

CONTINUA A LEGGERE QUI

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca